News FdC

Con Ecoimpattiamo a Fragagnano i lombrichi vanno a scuola con gli alunni!

27.01.2018 09:01

Eliminare i rifiuti organici creando compost, un humus concimato da cui nascerà nuova vita: in natura solo i lombrichi sono capaci di fare questo!

L’Associazione di volontariato “Beni Comuni” di Grottaglie continua a proporre una “best practice” sul territorio jonico con il progetto “Ecoimpattiamo”, una iniziativa vincitrice del concorso ‘Orizzonti solidali’ promosso dalla Fondazione Megamark, realizzato in collaborazione con i supermercati A&O, Dok, Famila e Iperfamila e con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare.

 

È un progetto di educazione ambientale della cittadinanza con la promozione del principio del “rifiuto zero”, in particolare attraverso la pratica del lombricompostaggio, una tecnica innovativa che permette la trasformazione dei rifiuti in compost.

In pratica in una frazione di terreno, una piccola “isola verde”, si inseriscono lombrichi e rifiuti organici come bucce di frutta, residui di ortaggi, posa di caffè e quant’altro.

Nel tempo i lombrichi mangeranno i rifiuti espellendo i loro escrementi, tra i migliori fertilizzanti in natura, concimando così il terreno. In pratica con un processo tutto naturale si elimineranno i rifiuti, tra l’altro evitando così il loro conferimento in discarica, e si otterrà un eccezionale compost da utilizzare per la realizzazione di orti.

 

Il progetto “Ecoimpattiamo” interessa principalmente gli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di tre comuni jonici: Grottaglie, Carosino e Fragagnano.

È un percorso che, attraverso i bambini, intende coinvolgere i genitori, gli anziani e i disabili: si parte, infatti, dalla raccolta del rifiuto organico in famiglia, per poi gestire un micro impianto di lombricompostaggio presso il plesso scolastico e, infine, arrivare alla produzione di compost da utilizzare nei piccoli orti realizzati nelle stesse scuole.

In tutte le fasi i bambini saranno protagonisti assoluti, adeguatamente supportati da disabili opportunamente format: le loro “isole verdi” scolastiche costituiranno veri e propri punti di aggregazione, di socialità e integrazione, di scambio di conoscenze, sia tra i bambini stessi che tra gli insegnanti, tra i genitori, i nonni e la cittadinanza coinvolta.

In questo modo i bambini avranno modo di vedere concretamente come si chiude il ciclo del rifiuto e come praticamente sia utile la pratica del differenziare in un’ottica di “economia circolare”.

 

Dopo il debutto a Grottaglie, nella mattinata di giovedì 25 gennaio sono iniziate le attività del progetto “Ecoimpattiamo” anche presso la Scuola primaria dell'Istituto Comprensivo Statale “Giuseppe Toniolo” di Fragagnano.

Erano presenti ad assistere all’evento la Dirigente Scolastica Alessandra Sirsi, il Sindaco di Fragagnano Giuseppe Fischietti, la referente del progetto dell’’Associazione “Beni Comuni” Emilia Blasi, e le progettiste Maria Teresa Marangi e Carmen Valente che curano “Ecompattiamo”.

Dapprima, con il coordinamento dell’esperta Giuseppina Ettorre, è stata tenuta una lezione in aula sui temi del compostaggio, della biologia dei lombrichi e del loro ruolo ecologico nella produzione di compost a partire dagli scarti alimentari.

Poi, complice una splendida giornata di sole, tutti si sono trasferiti all’aperto per sistemare il piccolo impianto di lombricompostaggio e l’attiguo orto utilizzando un aiuola della scuola: con l’assistenza “sul campo” di alcuni disabili del Centro Diurno EPASSS di Grottaglie, gli alunni hanno allestito il loro impianto di lombricompostaggio utilizzando i rifiuti organici portati da casa.

 

Nello svolgimento delle attività di “Ecompattiamo”, in particolare, un ruolo fondamentale viene svolto dagli utenti disabili psichici della Cooperativa Diogene che hanno già acquisito esperienza nella gestione di un piccolo impianto di lombricompostaggio, ubicato in un area comunale di Grottaglie recuperata al degrado, il cosiddetto Lo Jazzu”. In tal modo ci sarà una valorizzazione delle loro competenze con la trasmissione ai bambini.

 

L’associazione Beni Comuni ha particolari competenze nell’applicazione di tecniche agricole sostenibili consolidate durante lo svolgimento dei progetti “Cantiere Agricolo Sociale” e “Lavoro Agricolo Sociale”, due progetti elaborati e presentati dalle progettiste Maria Teresa Marangi e Carmen Valente che hanno curato con successo anche “Ecompattiamo”.

 

Per la realizzazione del progetto “Eco Impattiamo” l’Associazione Beni Comuni si avvarrà della collaborazione di un ampio partenariato comprendente Assessorato all’Ambiente del Comune di Grottaglie, Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Grottaglie, Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Grottaglie, Comune di Carosino, Cooperativa Diogene, Comune di Fragagnano, APS “Asset Network” e ASD “Podistica Grottaglie”.

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Montesilvano, Salinis, Falconara: il primo trittico del 2018 per l'Italcave Real Statte
Il Grottaglie insegue la testa della classifica