1a Categoria

Prima Categoria finale Play-Off: al De Bellis Castellaneta - Sava

a cura di Fabrizio Izzo

10.05.2019 07:38

Immagine ZaccagniDomenica ultimo atto dei campionati dilettantistici pugliesi (escluse la fasi nazionali di Eccellenza), ultima appendice del campionato di Prima Categoria dei gironi A e B, gli unici a non aver emesso ancora tutti i verdetti previsti. Per il girone B al De Bellis di Castellaneta, giorno 12 alle 16:30, si giocherà la finale Play-Off tra i padroni di casa e il Sava. Due squadre di vertice ma con percorsi diversi: il Castellaneta ha chiuso la regular season al primo posto con il Grottaglie a quota 80 punti, un record, ma perdendo lo spareggio è automaticamente scesa al secondo posto; il Sava ha terminato il campionato al terzo posto, con 66 punti, conquistando la finale ai danni del Capurso. Una partita che secondo la maggior parte degli addetti ai lavori non si sarebbe dovuta giocare e che si disputerà solo per via di un regolamento non propriamente adeguato in relazione a quanto è emerso dalla classifica finale del girone B, due squadre appaiate in testa e con una terza e una quarta distanti rispettivamente 14 e 20 punti. Per questi casi bisognerebbe trovare una soluzione diversa, più coerente alla situazione di classifica senza finali paradossali o graduatorie non proprio veritiere. Fatto questo doveroso appunto, logicamente rivolto agli organi che regolamentano i campionati, veniamo un po’ all’introduzione del mach. La gara si presenta sicuramente equilibrata, palpitante con una posta in palio altissima, un incontro al quale le due compagini si presentano certamente con spirito diverso. I valentiniani dopo un campionato condotto in testa hanno perso lo spareggio contro il Grottaglie, una sconfitta pesante che potrebbe aver inflitto un duro colpo al morale della squadra. Il Sava al contrario, dopo aver superato la semifinale, si presenta con il morale a mille e con dinanzi l’opportunità, vincendo, di acquisire una priorità più alta nella graduatoria dei ripescaggi in Promozione, rispetto agli avversari. Una gara certamente aperta a qualsiasi risultato e che potrebbe avere nella condizione mentale, più che nel tatticismo, la chiave di lettura. Si affrontano comunque due compagini attrezzatissime con due rose complete e qualitativamente ottime, guidate da due allenatori esperti. Criteri: se la gara, al termine dei 90 minuti regolamentari sarà finita in parità verranno disputati due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno, qualora il risultato permarrà in equilibrio non saranno calciati i rigori e la vittoria andrà al Castellaneta in virtù del miglior piazzamento in classifica nella regular season. Nel Castellaneta non ci sarà Gjonaj, capocannoniere del girone, fermato dal giudice sportivo, nessuna squalifica a carico del Sava. La terna arbitrale sarà diretta dal signor Gabriele Sciolti della sezione di Lecce, 17 presenze stagionali di cui 9 in Eccellenza, 7 in Promozione e 1 in Prima Categoria (Canosa – Manfredonia calcio).

Commenti

18-19 maggio: al via i primi Montedoro Games
1^ Cat. finale Play-Off: mister D’Alena, un regolamento ingiusto