Taranto F.c.

Fasano: Capitan Bernardini, 'Con il Taranto sarà una battaglia; nessuno vorrà perdere punti'

Il calciatore biancoazzurro a TST: 'Per il tecnico Laterza gara particolare: a Fasano tutti gli vogliono bene'

02.01.2021 19:38

DI ALESSIO PETRALLA (Intervista fatta prima delle notizie che porterebbero al rinvio del match)

E’ in forte dubbio la gara di martedì, sul neutro di Francavilla Fontana, tra Taranto e Fasano per via di alcune positività riscontrate tra i rossoblù. A presentare, comunque, la partita a Tutto Sport Taranto è il capitano del team allenato da Costantini, Giorgio Bernardini: “Visto come stavano andando le cose sono state fatte delle scelte e purtroppo il primo a pagare è sempre l’allenatore: non nego che le responsabilità sono un po’ di tutti. Nel frattempo sono arrivati due calciatori esperti che potranno darci una grossa mano senza nulla togliere a chi è andato via. Siamo sereni”.

FORMAZIONE: “C’è Cassano squalificato; il resto della truppa dovrebbe rispondere presente”.

IL TARANTO: “Affronteremo una grande squadra tra l’altro in salute. Sarà un piacere sfidare il mio vecchio allenatore e alcuni ex compagni. Siamo consapevoli dei nostri mezzi e dopo il buon pareggio con la Fidelis Andria faremo di tutto per fare risultato”.

LA GARA: “Gli ionici lotteranno per mantenere il primato mentre noi daremo l’anima per provare a lasciare l’ultima posizione in graduatoria. Sarà una battaglia in cui nessuno vorrà perdere punti”.

LE INSIDIE: “I rossoblù, nel complesso, hanno in rosa calciatori esperti che conosco bene la categoria. Ci concentriamo su noi stessi e lavoriamo per amalgamare il gruppo e affrontare la partita in modo tranquillo”.

LATERZA: “E’ stato per tanti anni il tecnico del Fasano e tutti gli vogliono bene. Per lui sarà un match diverso dagli altri in cui ci terrà a fare bene come del resto noi calciatori. Ci affronteremo con rispetto”.

IL CAMPIONATO: “Il girone H è sempre tosto: abbiamo giocato soltanto otto partite visto che dovremo recuperarne ancora una. Ci aspettavamo di più e non di trovarci in questa situazione. Speriamo di uscirne quanto prima. Nessuna squadra va sottovalutata: bisogna giocare sempre allo stesso modo che sia la prima o l’ultima in classifica”.

Si ringraziano:

Commenti

Incidenti stradali:auto contro albero,un morto nel tarantino
Covid: vaccinate oltre 72mila persone in Italia