A.e.L. Grottaglie

La Volpe: "Il nostro è un progetto a lungo termine"

Il patron dell'Ars et Labor Grottaglie a TuttoSportTaranto.com rivela: "Abbiamo in rosa giovani di grande prospettiva. Ligorio, Galeone, Boccuni e Fedele? Valori aggiunti. Con lo Sly in campo senza paura"

Matteo Schinaia
30.09.2019 23:13

Il patron dell'Ars et Labor Grottaglie Carmelo La Volpe (FOTO GRAZIANO ZACCAGNI)Lo stop di Castellaneta non va ad inficiare l'ottimo inizio di stagione dell'Ars et Labor Grottaglie. Il suo commento sulla gara e un primo bilancio stagionale.

Il match di ieri è stato condizionato da episodi e da nostre ingenuità, la squadra ancora non si esprime per come vogliamo noi, è molto giovane. Ci dispiace per il risultato ma va sottolineato che i ragazzi hanno reagito bene, giocando con impegno. Il tempo e il duro lavoro ci daranno ragione.

L'obiettivo dichiarato dell'Ars et Labor è una salvezza tranquilla. Per ottenerla, si è deciso di ringiovanire la rosa...

Era necessario, perché in un progetto a lungo termine non puoi avere una rosa fatta di giocatori che rischi di perdere a fine stagione:  avevamo necessità di avere atleti più giovani ma di grande prospettiva per iniziare un percorso che sono convinto nel tempo ci darà tante soddisfazioni.

A proposito di settore giovanile, tante soddisfazioni e vittorie e un autentico serbatoio per la prima squadra.

Qui non c'era settore giovanile, è stato il primo obiettivo raggiunto. Abbiamo vinto un campionato regionale, le nostre tre squadre, Juniores, Allievi e Giovanissimi sono nei campionati più importanti. Ma la soddisfazione più è vedere il numero sempre crescente dei nostri ragazzi in prima squadra. I giovani sono il futuro dell'Ars et Labor. 

In estate, un gradito ritorno, quello di Mimmo Ligorio. Quanto è importante la sua figura all'interno della società?

Mimmo è una persona di fiducia, è un valore aggiunto del nostro progetto e siamo certi delle sua capacità anche per l'esperienza fatta altrove. Contiamo molto sul suo aiuto perché in una piazza importante come questa è necessario che tutto sia al proprio posto.

Poi tante conferme, come quelle di Piero Galeone, Emanuele Boccuni e Franco Fedele.

Piero è con me da vent'anni, da quando mi sono avvicinato a questo meraviglioso sport. Emanuele Boccuni è una persona altamente di fiducia, esattamente come Franco Fedele. Nel nostro gruppo tutte le persone sono importanti, perché sposano l'idea di fare sport con genuinità, sacrificio e soprattutto piacere di stare insieme.

La prossima gara è al "D'Amuri" contro lo United Sly, in testa a punteggio pieno e vincitore degli ultimi tre campionati, nei quali ha perso una sola gara. Che partita ti aspetti.

Il nostro è un avversario importante, che rispetteremo senza averne timore. Noi abbiamo il nostro modo di intendere il calcio e giocheremo per vincere, esattamente come facciamo contro qualsiasi avversario.

 

Commenti

Va al Castellaneta il derby con il Grottaglie
Settori giovanili, Leonardo Nardulli approda al Taranto Fc