Taranto F.c. News

Panarelli: "Dedico la vittoria a mia moglie e mia figlia"

a cura di Massimiliano Fina

02.12.2018 19:20

A seguito della tredicesima giornata del campionato di Serie D Girone H giocata allo Iacovone tra Tarano e Francavilla, sono intervenuti al termine della gara gli allenatori delle due compagini e il centrocampista del Taranto Emiliano Massimo. La sfida è terminata 2-1 in favore dei padroni di casa bravi a colpire in apertura di match con Di Senso e a raddoppiare nella prima frazione di gioco con Salatino. Da segnalare la perla di D’Auria da 35 metri che si è infilata sotto il sette. Di seguito sono riportate le dichiarazioni della conferenza stampa.

Panarelli: “Era importante vincere e tornare a fare punti, perché ci mancava la vittoria da quattro gare. Come le altre partite abbiamo fatto tanto, una vittoria per il gruppo, i tifosi e la società, ma soprattutto per i ragazzi per l'intensità che mettono anche in allenamento, ma mi ha dato fastidio prendere gol. Mercato? Ringrazio la società per gli acquisti, far liberare Di Bari dal Bitonto è stato difficilissimo e io sono contento di questo perché si tratta di un giocatore attaccato ai nostri colori e che conosce l'ambiente. Dos Santos? È un giocatore che ho chiesto io, per rinforzare un reparto, ma deve essere un giocatore complementare e non un doppione. Sono contento per la prestazione di oggi, ringrazio mister Lazic per i complimenti, ma questo va condiviso con tutti i ragazzi e lo staff. Abbiamo trovato un portiere in grande giornata, come già successo contro Fasano e Gelbison, ma oggi sono contento soprattutto per i tifosi che hanno avuto pazienza e ci sostengono sempre anche perché è stato un mese particolare quello di novembre. D'Agostino? Ho preferito farlo riposare e rifiatare, non è facile giocare sempre anche in campi fangosi come a Fasano. La squadra più gioca, più si conosce e oggi è stata brava, sicuramente potevamo fare qualche altro gol ma per raggiungere gli obiettivi prefissati c'è da migliorare. Questa squadra non va rinforzata, va soltanto modificata in alcune zone del campo. Ancora? Lo ringrazio tanto anche perché ho avuto un ottimo rapporto con lui ma io devo badare al bene del Taranto. Ercolano? È la prossima partita, per noi deve essere una finale, dobbiamo pensare come se fosse il Real Madrid. Dedico la vittoria a mia moglie e mia figlia".

Lazic, tecnico del Francavilla

Lazic: “Faccio i complimenti il Taranto, non è questa la nostra abitudine di presentarci così. Il migliore in campo è stato il nostro portiere e questo dice tutto. Mi aspettavo una reazione diversa dai miei ragazzi. È la prima partita che una squadra gioca meglio di noi, dobbiamo archiviarla subito. Qui a Taranto bisogna venire con personalità e noi oggi siamo stati piccoli e irriconoscibili. Il Taranto ci ha preso a pallonate, ma è normale che il gol preso all'inizio ha cambiato gli schemi e in tutta la partita noi non ci siamo stati. Dai primi di agosto che dico che Cerignola, Picerno e Taranto si giocheranno il campionato fino alla fine, ma se il Taranto è quello di oggi e non quello delle scorse quattro partite sarà dura per tutti”.

Il centrocampista del Taranto, il numero 17 Emiliano Massimo

Massimo: “È stata una grande prestazione di squadra. Ora sto dimostrando di mettercela tutta, penso di essermi messo a disposizione della squadra e credo che sto crescendo, ovviamente potendo ricoprire varie posizioni nel campo. Di partita in partita stiamo uscendo fuori, prima singolarmente e poi di squadra. Le ultime partite sono il fiore all'occhiello per la prestazione e il carattere, soltanto però che mercoledì c'è tanto rammarico per il risultato. Carattere e consapevolezza sono ingredienti che noi mettiamo sempre e ora dobbiamo inanellare una serie di risultati positivi. Dobbiamo lottare per vincere le partite cercando di metterci sotto come oggi, una partita non facile. Io sono venuto qui con tutta la voglia di un bambino per fare bene per questi colori, ora siamo sulla strada giusta e sappiamo che i tifosi ricambiano. È una squadra competitiva questa, sapevo che prima poi avrei avuto le mie chance e sono stato ripagato, ma il mio obiettivo è migliorarmi e mettermi al servizio della squadra”.

Commenti

Seconda Categoria 9^ giornata girone B: risultati, classifica e prossimo turno
L'Avetrana sorride e torna al successo