A.e.L. Grottaglie

Grottaglie: Coppa Puglia, ritorno degli ottavi

ufficio stampa Grottaglie

31.01.2018 13:27

Domani pomeriggio alle 15:00, al D’Amuri, l’Ars er Labor Grottaglie incontrerà per la quarta volta in questa stagione, di cui tre negli ultimi 14 giorni, i Ragazzi Sprint Crispiano nella gara valida per il ritorno degli ottavi di finale di Coppa Puglia. Interessi diversi da parte delle due società verso la competizione e soprattutto un risultato già abbastanza significativo nella partita di andata, sono i due elementi che probabilmente condizioneranno l’atteggiamento delle squadre in campo. Nonostante questo è chiaro che il match non sarà una formalità. La partita dovrà essere giocata con attenzione senza sottovalutare l’avversario che sicuramente vorrà fare bene e soprattutto vorrà onorare l’impegno fino in fondo. Il Crispiano, seppur non favorito per il passaggio ai quarti, ha orgoglio e tenacia da vendere e non sarà la vittima sacrificale. Ricordiamo che in Coppa vige il regolamento Uefa, ovvero: a parità di risultato i goal segnati in trasferta valgono doppio. Il Crispiano per passare il turno dovrà necessariamente vincere con più di 3 goal di scarto mentre il Grottaglie ha due risultati su tre a disposizione, vittoria o pareggio. Qualora la partita, al temine dei novanta minuti, dovesse finire 3 a 0 per il gli ospiti si disputeranno due tempi supplementari da 15 minuti ed eventualmente i calci di rigore. Turn-over obbligato per mister Marinelli che dovrà fare a meno di Gigantiello, espulso all’andata e appiedato per due giornate, di Amaddio, di Carbone e di Fonzino fermati dal giudice sportivo per una giornata, per il Crispiano mancherà con certezza, per squalifica, l’ex Marini. arbitrerà il sig. Fabio Papadopoli della sezione di Taranto.

Mister Marinelli: “Il nostro obiettivo è quello di passare il turno perché la Coppa è un obiettivo, quindi scenderemo in campo con la giusta concentrazione. Il risultato dell’andata ci pone in una situazione di vantaggio rispetto ai nostri avversari ma questo non significa nulla, non dobbiamo distrarci, è sempre una partita di calcio con la sua imprevedibilità. Per quanto riguarda la formazione certamente domani faremo turn-over, faremo giocare coloro che hanno meno minuti nelle gambe così possono rifiatare gli altri. Nel post gara di domenica ci sono state un po’ di scintille ma niente che debba essere portato fuori dal rettangolo di gioco oppure oltre i 90 minuti, sono cose che possono accadere quando si è presi dal nervosismo e dalla tensione. Il Crispiano domani verrà al D’Amuri e sarà il benvenuto.”

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Grottaglie: risultato striminzito degli allievi
Basket - C Silver, tarantine ancora al palo