Calcio estero

Champions League 18-19: è sfida totale tra Klopp e Pochettino

18.05.2019 12:17

Sarà una finale tutta inglese quella che andrà in scena il prossimo primo giugno allo stadio Wanda Metropolitano di Madrid tra Liverpool e Tottenham. Le due formazioni inglesi si affronteranno in una sfida affascinante che mette in palio la Champions League 2018 – 2019.

 

Secondo le quote di netbet.it sarà una sfida molto equilibrata ed in bilico, come dimostrano anche i precedenti tra le due squadre. I Reds hanno avuto la meglio nelle sfide in campionato tra questi due club - tra cui due vittorie per 2-1 in Premier League in questa stagione – ma la loro unica sfida europea è stata ben più equilibrata. Alec Lindsay diede al Liverpool il vantaggio dopo la gara di andata della semifinale di Coppa UEFA 1972/73 e il gol di Steve Heighway nel ritorno, in mezzo alla doppietta di Martin Peters, si rivelò decisivo.

 

Nelle competizioni nazionali Tottenham e Liverpool si sono affrontate 170 volte in tutte le competizioni, con i Reds vincenti in 79 occasioni, gli Spurs in 48, e con 43 pareggi. Il Liverpool ha perso solamente una volta negli ultimi 14 incontri, nel 2013, vincendone nove.  I Reds hanno vinto per 2-1 entrambe le sfide in questa stagione, più recentemente ad Anfield il 31 marzo, con l'autorete all'ultimo minuto di Toby Alderweireld.

 

Sulla quotazione delle due squadre incidono non solo le rimonte nelle semifinali, entrambe entusiasmanti, ma anche il tasso tecnico e il cammino in Premier League. Reds e Spurs se la giocheranno pressoché alla pari, ma il percorso fatto sulla lunga distanza del campionato sta facendo la differenza nei pronostici immediatamente successivi alla qualificazione per la finale.

 

La squadra di Klopp parte favorita rispetto a quella di Pochettino, ma la quota cresce se si pronostica una vittoria nei tempi regolamentari. Due squadre in grado di segnare tanto stuzzicano anche una scommessa sull'Under/Over, ma anche quella sul Goal/No Goal. Per i più audaci, invece, c'è sempre l'opzione del risultato esatto, che si riferisce ai soli 90 minuti.

 

I bookmakers indicano uno scarto di circa un punto tra Liverpool e Tottenham. I Reds sono in vantaggio per la vittoria della Champions League: Sisal parte da 1,52 per Klopp campione d'Europa, da 2,50 per gli Spurs che sollevano il trofeo. Questa tipologia di scommessa non tiene conto della modalità della vittoria: la quota include tempi regolamentari, tempi supplementari e rigori.

 

La sfida tra i due tecnici

 

I due tecnici, Mauricio Pochettino e Jurgen Klopp, si sfideranno anche per mettere a tacere le chiacchiere da bar di tifosi ed addetti ai lavori incapaci di capire le loro qualità da allenatori. Tacciati d’essere belli ma perdenti, con la classica dicitura “perdenti di successo”, adesso i due si stanno prendendo le dovute rivincite. Accuse davvero assurde quelle mosse nelle passate stagioni a Klopp e Pochettino, due tecnici che, va ricordato, hanno raccolto sfide complicate e non allenato Barcellona o Real Madrid.

 

Il tedesco al Borussia Dortmund ha fatto miracoli, come dimostrato dalle successive annate del club, stesso discorso vale per il Liverpool raccolto in una situazione non certo idilliaca e portato per due volte di fila in finale di Champions League. Pochettino dal canto suo ha fatto un percorso simile, prendendo una squadra meno nobile delle big della Premier, il Tottenham, e portandola a lottare per il vertice del campionato ed ora anche per la conquista della Champions League.

 

Nella loro carriera Pochettino e Klopp si sono incontrati solo sulle panchine di Tottenham e Liverpool e il bilancio è nettamente a favore del tedesco: su nove scontri diretti quattro successi Reds, quattro pareggi e solo una vittoria dell'argentino nella scorsa edizione di Premier League. Anche la bacheca dei trofei è una sentenza: il tecnico di Stoccarda ha vinto due Meisterschale, due Supercoppe di Germania e una Coppa di Germania con il Borussia Dortmund, mentre Poche non ha ancora alzato una coppa nella sua carriera da tecnico. I due precedenti tra Tottenham e Liverpool di quest'anno seguono lo stesso lietmotiv, scopriamo come è andata.

 

Altre sfide nella sfida sono quelle tra Kane e Van Dijk. Ad oggi Harry Kane non è da considerare a disposizione di Pochettino ma il capitano del Tottenham farà il possibile per tornare in tempo: la finale è un appuntamento da non perdere, il prolifico centravanti vuole bruciare le tappe. Kane segna spesso al Liverpool, i Reds dal canto proprio si affideranno all'olandese van Dijk nell'ottica di ostacolare l'attaccante e di lasciarlo a secco proprio nella sfida più importante. Una delle possibili battaglie a metà campo, nella finale di Champions, sarà quella tra Sissoko e Wijnaldum: una sfida particolarmente appassionante considerando che si tratta di due ex compagni di squadra, insieme ai tempi del Newcastle. Tanta corsa, la capacità di recuperare palla e di far ripartire l'azione, due ingranaggi fondamentali per Reds e Spurs. La stagione di Dele Alli non è stata fin qui la migliore, anche dal punto di vista realizzativo, ma il giovane centrocampista ha tutte le carte in regola per riscattarsi e già nel ritorno della semifinale contro l'Ajax è risultato decisivo come uomo assist. Fabinho dal canto proprio ha impiegato un po' per ambientarsi al meglio ma, col tempo, è diventato un elemento fondamentale per dare equilibrio al centrocampo del Liverpool.

 

 

Commenti

Morrone, la boxe si tramanda di padre in figlio
Taranto: Niente da fare per Marsili, Pellegrino, Oggiano ed Esposito