Taranto F.c. News

Tutto cominciò agli inizi del ‘900

a cura di Massimiliano Fina

06.11.2018 13:55

Il football tarantino - Il calcio a Taranto è sempre stato un evento sportivo molto popolare e seguito nella città da tantissimi supporter, riesce a coinvolgere molti tifosi che riempiono gli spalti durante le gare dei rossoblu sia allo Iacovone che in trasferta.

La prima squadra di calcio tarantina (in maniera ufficiosa) fu la “Mario Rapisardi” fondata nel 1904 da studenti del circolo podistico omonimo. Ma colui che ha introdotto il giuoco del calcio a Taranto, grazie alle sue conoscenze maturate nella scuola del Genoa Cricket and Athletic Club, è stato Luigi Ascanelli: si tratta di un personaggio di un’antica famiglia ferrarese che fu Sottufficiale della Regia Marina. Con tutta la sua famiglia nei primi anni del ‘900 si trasferì a Taranto dove completò la sua carriera militare.

Nel 1904 fondò la prima vera società calcistica composta da diversi militari: la U.S. Pro Italia (con i colori sociali bianco e verde) che disputava le partite alla Piazza d’Armi, situata tra la fine di via Di Palma e le mura dell’Arsenale Militare.

Piazza d'Armi

In allenamento veniva impiegato un pallone di stracci, nelle gare quello di cuoio. Successivamente la Pro Italia si unì con la società di atletica leggera Rapisardi, dando luogo alla "Taras", ma alcuni mesi dopo, a causa di incomprensioni, lo stesso Ascanelli fuoriuscì dalla Taras con altri soci, rifondando la S.S. Pro Italia. La Pro Italia disputò fino alla fine degli anni dieci una serie di tornei pugliesi non ufficiali, arrivando sempre nelle fasi finali e vincendo il Campionato nel 1915.

Nel febbraio del 1911 nacque l'Audace Foot-Ball Club, fondata da un gruppo di studenti amanti del calcio, con colore sociale il rosso. Questa compagine divenne presto la rivale per eccellenza della Pro Italia e alla fine del marzo 1927, ci fu la fusione proprio con i biancoverdi che diede vita all'A.S. Taranto. Fin dalla fondazione questa squadra ha utilizzato come colori sociali il rosso e il blu che ritroviamo nello stemma cittadino.

Commenti

Basket - C Gold: Taranto giganteggia, Castellaneta respira
SERIE A – ROMAGNOLI REGALA PUNTI. SI RISVEGLIANO JOAO MARIO E BELOTTI. CHIEVO NEL BARATRO