It's Music

MissDeb, una "Cattiva ragazza" con la passione per la musica

E' uscito il 19 giugno su tutte le piattaforme digitali il singolo d'esordio della cantautrice tarantina: "Il titolo descrive il mio esatto opposto: canto la superficialità nei giudizi delle persone"

23.06.2020 14:14

Ha 24 anni, è tarantina ed ha una valigia piena di sogni. Il suo nome è Sara De Bellis, ma potete chiarmarla MissDeb, il suo nome d'arte. Perché è di una giovane e talentuosa artista che stiamo parlando, cresciuta con la musica nel dna grazie anche a papà Nicola, professione dee-jay.

Così tra mixer, consolle, vinili ma soprattutto con lo studio di pianoforte, basso elettrico e le lezioni di canto è nata la cantautrice Miss Deb (nickname che richiama chiaramente il suo cognome), online dal 19 giugno su tutti gli store digitali (Spotify, YouTube, Apple Music e Amazon music) con il singolo d'esordio "Cattiva ragazza".

"Il titolo del brano descrive il mio esatto opposto - chiarisce Sara - la realtà è che sono molto dolce. Ho scritto questo pezzo con le lacrime agli occhi perché spesso le persone parlano senza conoscere bene una persona ma solo per il gusto di poterne parlare male, senza percepirne minimamente la vera essenza, con estrema superficialità".

"Cattiva ragazza" è già un successo sulle piattaforme digitali: "Sarei felicissima se diventasse un tormentone estivo, perché ha la ritmica giusta per esserlo. Nel frattempo, mi godo queste emozioni uniche che aspettavo da tanto".

Il singolo è nato nel post - quarantena, realizzato solo in un mese con la fondamentale collaborazione di Antonello Mascaretti della casa discografica "Pinco Pallino Records" e della casa editrice "Invidia Music Publishing": "Ho conosciuto il mio produttore Antonello per puro caso sul social network instagram poiché io pubblicavo brevi video cantando, ricordo ancora il suo messaggio che mi fece emozionare tantissimo fino al punto di vederci nel suo studio e programmare un brano musicale, per me è stato il giorno più bello della mia vita".

"La musica ce l'ho nel sangue, è un dono - conclude MissDeb - quando prendo carta e penna le parole vengono fuori da sole. Ho sempre sognato di far emozionare le persone con i miei testi, sono nata con papà dee-ja ed i suoi amici che suonavano e mi trovavo sempre con loro. Morirò con la musica, alcune persone hanno paura di un mio cambiamento qualora arrivasse il successo: posso garantire loro che potrò cambiare abiti, colore di capelli, trucco...ma come persona rimarrò sempre me stessa, una ragazza dolce, che è sempre disponibile e ama la musica più della sua vita".



 

Commenti

Coronavirus: Il bollettino della Puglia del 23 giugno. 2658 test e 2 positivi
Serie D/H: Il Molfetta conferma tutto lo staff tecnico