Serie D - gir. H

Altamura, Panarelli a testa altissima: "Un dolore che mi porterò dentro: rispetto la scelta della società con la morte nel cuore"

Il tecnico tarantino si accomiata da gran signore: "La scelta del mio esonero è stata un fulmine a ciel sereno: ai tifosi chiedo di sostenere la squadra". Il messaggio su facebook

11.10.2017 11:48

La Notte e’ stata lunga ed insonne,risvegliarsi e non essere più L allenatore di una squadra o meglio di un gruppo di ragazzi straordinari e di validi calciatori e’ un dolore che non so per quanto tempo porterò dentro... Rappresentare in giro per gli stadi una città come Altamura e’ stato per me un onore e nello stesso tempo far rispettare e far gioire una tifoseria encomiabile e di sani valori sportivi come quella Biancorossa e’ stato motivo d orgoglio ... solo chi ha vissuto le tante battaglie, le vittorie , le lacrime di gioia, i momenti tristi e difficili trasformati in successi puo’ capire : dai protagonisti in campo ai protagonisti sugli spalti !!!Sapevo che intraprendendo un percorso lavorativo come quello dell Allenatore i rischi quali potevano essere ... una batosta per me dura da digerire perché ero in Famiglia e non in una Squadra/Societa’ ... la scelta del Mio Esonero e’ stato un fulmine a ciel sereno e anche se non condivisa la rispetto con la morte nel cuore ... La Team Altamura deve andare avanti perché ha un campionato duro e difficile da sostenere ed affrontare !!! Ringrazio i Tifosi , gli Ultras,la Società ,i Calciatori , lo Staff Tecnico ,Staff Medico, Massaggitori,Segretario,Addetto Stampa.... ed infine voglio farvi un Mio Umile e Personale Invito a tutto il Popolo Biancorosso: sostenete sempre la squadra in tutto e per tutto ,fatta di uomini e poi di calciatori e state sempre vicino a questa Societa’ Giovane fatta di ragazzi passionali ,come gli ho chiamati sempre io “Paladini” che ci mettono non solo cuore e passione ma soprattutto risorse economiche ... Un ‘ Abbraccio di Cuore a voi Tutti ... con Stima ed Affetto Gigi Panarelli ⚽️⚪️

Commenti

Il premio dei vini è la prova clou
Operazione antidroga in Città Vecchia, il pastore tedesco Udor scova l'eroina sotto la mattonella