Taranto F.c.

Punto D/H: Olivieri, 'Il Taranto? Si è creata tanta pressione negativa'

L'ex tecnico del Brindisi a TST: 'Per la vetta lotta a tre con il Foggia favorito. Il Brindisi? Si salverà'

04.03.2020 12:12

DI ALESSIO PETRALLA

Tutto aperto, nel girone H della serie D, sia in alta che in bassa classifica in un campionato avvincente ed equilibrato che l’ex tecnico del Brindisi, Massimiliano Olivieri, analizza così a Tutto Sport Taranto: “In quest’ultima fase vedo un Bitonto un po’ in affanno con il Foggia che pur non esprimendo un calcio spumeggiante è molto concreto: i satanelli, al di la del passo falso con il Casarano, stanno trovando sempre punti e hanno le carte in regola per acciuffare il primato visto che tra qualche domenica ci sarà lo scontro diretto. I ragazzi di Taurino, nelle ultime settimane, avevano avuto l’occasione per allungare ma hanno racimolato soltanto tre punti. Il Cerignola, domenica, ha perso una grande occasione per accorciare ma resta comunque la squadra più in forma del campionato. Prevedo una corsa a tre squadre con il Foggia favorito”.

LA SORPRESA: “Il Sorrento è una bella realtà che sta sorprendendo tutti. Quando li sfidai con il Brindisi, i campani mi fecero una bella impressione: pareggiammo 0-0 ma avemmo un paio di chance per vincerla. Nei piani alti della graduatoria ci sta benissimo e penso che potrebbero rappresentare l’ago della bilancia per una tra Bitonto e Foggia. La formazione di Maiuri può essere il giudice del campionato”.

ZONA BASSA: “Il Brindisi nelle ultime dieci giornate ha raccolto pochissimo vanificando il vantaggio accumulato nel mese di dicembre, sulle squadre di bassa classifica. Domenica al “Fanuzzi” arriverà il Sorrento e si tratta di una sfida da vincere assolutamente. Gli adriatici hanno le carte in regola per uscire da questa situazione. La classifica è corta tanto che anche il Francavilla in Sinni è riuscito a rimettersi in gioco riaprendo il discorso in chiave penultimo posto. Il minimo passo falso potrebbe essere determinante con il Brindisi che ha qualcosa in più”.

IL TARANTO: “E’ partito con aspettative altissime ma nelle prime giornate ha balbettato parecchio: per i tifosi avrebbe dovuto fare un record di punti magari vincendo tutte le partite. Di conseguenza l’ambiente e il tecnico Ragno si sono caricate di responsabilità. Bisogna sempre tener conto che di fronte c’è un avversario che ha ambizioni importanti. Si è creata tanta pressione negativa. Quella tarantina è una piazza importante in cui vorrebbero giocare e allenare in tanti. Di contro molti ko dei rossoblù sono stati immeritati”.

BRINDISI-SORRENTO E TARANTO-AGROPOLI: “Il Brindisi è condannato a vincere e farlo con il Sorrento potrebbe dare uno sblocco mentale ai biancoazzurri in vista delle prossime partite. Si giocano un campionato in due match. Per quanto riguarda il Taranto dovrà giocare per la maglia e per la gloria di una posizione nei play off al cospetto di una Gelbison che ha messo le basi per la salvezza diretta e che cercherà i tre punti per chiudere il discorso permanenza”.

FOTO VITO MASSAGLI

Si ringraziano:

 

Commenti

Diavoli Rossi: Allievi, Stasi 'E' stata una stagione molto positiva'
Vibrotek: Galiulo, 'Sosta senza senso; Cutrofiano? Al completo una bella squadra'