Serie D - gir. H

Giacomo Marasciulo: 'Ripresa campionati? Adotterei le modalità argentine...'

Sul campionato: 'Mi piacerebbe veder terminare la serie D/H: è ancora tutto aperto...'

31.03.2020 18:52

DI ALESSIO PETRALLA

Mentre l'Italia a piccoli passi sta riuscendo a battere il Coronavirus gli interrogativi per come e quando riprendere i campionati sono tanti e ingarbugliati. A esprimere il suo parere su ciò e commentare il girone H della serie D, a Tutto Sport Taranto, è l'ex allenatore del Martina, Giacomo Marasciulo: "In questo momento parlare di calcio passa in secondo piano visti i fattacci che sta vivendo, da fine febbraio, la nostra nazione. Comunque, secondo il mio modesto parere, una soluzione valida per riprendere a giocare e quindi portare a termine i vari campionati sarebbe applicare la formula che si utilizza in Argentina vale a dire terminare il tutto entro ottobre-novembre e riprendere con la nuova stagione, a gennaio del 2021 con varie sfide infrasettimanali. Non terminarli sarebbe insignificante sia per chi punta a vincere che per chi lotta per non retrocedere: al massimo si potrebbero congelare e, ogni squadra, ripartire dalla stessa categoria. Lo scontento ci sarà sempre e comunque ma ora si possono esprimere soltanto delle supposizioni. L'importante, adesso, è uscire definitivamente dall'epidemia di Coronavirus e ripartire, quanto prima e tutti insieme, perchè il calcio è il gioco più bello del mondo e manca a tutti. Non vedo una chiusura totale dei raggruppamenti".

SERIE D/H: "Si stava confermando un campionato strano come ogni anno con tante pretendenti alla vittoria. Il Bitonto era in vetta ed è una grande squadra ma, sinceramente, volevo veder finire il raggruppamento perchè non esiste ancora nulla di scontato: girone apertissimo".

IL TARANTO: "Visti i risultati dell'ultimo periodo gli ionici stavano dimostrando di essere in ripresa. Durante l'annata hanno cambiato allenatore e ds e non è mai facile, visti questi avvicendamenti, trovare subito le alchimie giuste. Viste le potenzialità potrebbe risalire".

ZONA BASSA: "Se si dovesse riprendere a giocare penso che le pugliesi di bassa classifica riusciranno a scamparla. Il livello delle compagini della Puglia è più alto rispetto alle altre. Da pugliese faccio il tifo per loro".

LA SORPRESA: "Mi ha colpito molto il Sorrento: da quando sono fermo ho avuto modo di vedere varie partite di più compagini e ho appreso che i rossoneri giocano bene a calcio pur non avendo grossissimi nomi. Hanno messo in difficoltà tante squadre: vedi la goleada con il Casarano. Davvero, una bella sorpresa".

IL MARTINA: "La situazione la vedo positiva: se non succedeva quello che è accaduto ora non stavamo a parlare di rimpianti. Eravamo al terzo posto in classifica, in Eccellenza, e potevamo giocarci la prima posizione anche perchè gli scontri diretti dovevamo affrontarli in casa. Sono contento per i tanti sacrifici che stanno facendo e spero, perciò, che i biancoazzurri possano salvarsi".

Si ringraziano:

Commenti

Coronavirus: Il bollettino nazionale del 31 marzo. 2107 i nuovi casi
EMERGENZA CORONAVIRUS #insiemepiùforti