Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.


Promozione: il Lizzano con il mal di trasferta

Lunedì 20 Marzo 2017 in Promozione Pugliese Gir. B Letto 207 volte

a cura di Fabrizio Izzo

Immagine ZaccagniAncora una sconfitta fuori casa per il Lizzano che ha lasciato per strada un’infinità di punti anche dove avrebbe potuto prenderli. La partita di Carovigno è stata l’ennesima dimostrazione di come i tarantini, in questo girone di ritorno nelle partite in trasferta, hanno buttato alle ortiche la possibilità di trovarsi nel bel mezzo della griglia Play-Off ad essere inseguiti e non il contrario. Carovigno che ha meritato la vittoria per decisione, grinta e convinzione, Lizzano completamente assente nei primi quarantacinque minuti ha anche regalato il doppio vantaggio ai brindisini con Tony Lanzillotti e Giaquinto che hanno gradito e trasformato. Nella ripresa i padroni di casa hanno abbassato i ritmi e il Lizzano ha tentato di fare qualcosa di concreto ma senza essere veramente pericoloso. La terza segnatura del Carovigno, alla metà del secondo tempo, ancora con Tony Lanzillotti ha chiuso i giochi. Boccata di ossigeno per il Carovigno al quale i tre punti servivano come il pane e rinculata per il Lizzano che forse può dire addio ai sogni Play-Off. Le restanti tre gare serviranno al Carovigno per aumentare o mantenere il divario dei punti con le dirette concorrenti per la salvezza ed evitare i Play-Out mentre il Lizzano potrà scendere in campo libero da qualsiasi tipo di assillo. Mister Palmieri: “Non abbiamo fatto una bella partita, soprattutto nel primo tempo. Abbiamo commesso degli errori piuttosto grossi consentendo al Carovigno di andare in vantaggio dopo 10 minuti dall’inizio e allo scadere del tempo. Nella ripresa abbiamo fatto un po’ meglio, abbiamo sfiorato il goal e l’arbitro ci ha negato un rigore per un fallo di mano, netto, sulla linea di porta, la reazione è stata comunque tardiva. Il Carovigno ha meritato di vincere perchè è sceso in campo con veemenza e deciso. Se avessimo chiuso il primo tempo con un goal di svantaggio probabilmente avremmo potuto fare qualcosa. La partita è stata corretta e per la quinta posizione si potrebbe anche lottare ma la distanza dall’Aradeo è tanta.”