Settori Giovanili

Under 17 Giovani Cryos, a Grottaglie vittoria al cardiopalma

Ars et Labor battuta al "Monticello" 1-2 con le reti di Pisano e Lippo

Matteo Schinaia
23.02.2020 22:53

Gara non adatta ai deboli di cuore al "Monticello" di Grottaglie: la Giovani Cryos vince 1-2 nel finale e continua a primeggiare nel girone F che verrà deciso all'ultima giornata con lo scontro diretto contro il Taranto Fc, secondo.

Giosa, Gallotta, Giaracuni, Villani, Sportelli, Pappada, D'Andria, Santoro, Massaro, Basile, Pisano, Surico, Paesetto, Lippo, Soprano, Marsico, Bisignano, Magistro, Resta, Fabiano: questi gli uomini scelti da mister Lorenzo Semeraro per la difficile trasferta.
Inizia in salita la penultima gara di campionato regionale per il sodalizio biancoverde del Presidente Lafratta: infatti i padroni di casa, in gran forma, trovano il gol del vantaggio proprio nelle battute iniziali su una seconda palla calciata da Cassano.

La rete alimenta fiducia alla compagine grottagliese e mette in apprensione gli ospiti: lo spettacolo sul campo inizia a diventare sempre più agonistico e intenso, un'ulteriore batosta per la Cryos arriva nel momento della gara a loro più favorevole, espulsione diretta di Massaro per proteste nei confronti del direttore di gara.

Da quel momento parte il forcing dei biancoverdi, anche con un uomo in meno, per cambiare le sorti di una gara già abbastanza compromessa, ma nei primi quaranta minuti non si finalizza pericolosamente a rete e si fa negli spogliatoi sull'1-0 AeL Grottaglie.

La seconda frazione di gioco è tutta di marca Cryos: orgoglio e cuore spingono tutti i ragazzi di mister Semeraro ad un arrembaggio davvero spettacolare ed è Pisano a trovare la via del gol, complice un ottimo lavoro di Magistro, con un diagonale a bruciapelo che supera il portiere grottagliese, 1-1.

La rete del pari rinvigorisce la Cryos che ci crede, il forcing mette a dura prova i padroni di casa, gli attacchi diventano insistenti e il Grottaglie attende il momento giusto per colpire in contropiede.

Il tifo sugli spalti aiuta tutti i ragazzi a dare il massimo sul terreno di gioco, un forcing asfissiante spinge la Cryos a guadagnare metri sul campo, il Grottaglie a denti stretti cerca di controbattere le iniziative avversarie che, in inferiorità numerica, continuano sempre più insistentemente a cercare la via del gol. I brividi per la Cryos arrivano sul finale, un'iniziativa dei padroni di casa viene disinnescata da uno strepitoso Giosa, che chiama all'ordine i compagni e con una parata che vale la gara li spinge al tanto agognato vantaggio in "zona cesarini":  Villani, da fallo laterale, trova in area la girata di testa di Lippo che scavalca Menale incolpevole e mette fine alle ostilità, 1-2 in favore della Cryos.

Il finale vede due società e due volti, gioia ed euforia per i biancoverdi che mantengono il primato in classifica del girone F, delusione e rabbia per i padroni di casa in difficoltà per il grosso rischio di retrocessione nel campionato provinciale. A tal proposito, la Cryos, attraverso una nota stampa, "augura un grosso in bocca al lupo e ringrazia la Società dell'Ars Et Labor Grottaglie per l'accoglienza e il Fair Play dimostrato nei nostri confronti, durante tutto il tempo trascorso all'interno e al di fuori dal terreno di gioco".

Gran finale da non perdere domenica prossima nello Stadio Comunale Demitri di Maruggio per il big match che assegnerà il titolo ai campioni del Girone F.

Commenti

Vibrotek impeccabile in casa: nessun problema con la PM ASCI Potenza
Atletico Martina ko a Ceglie