Settori Giovanili

Regionali, una vittoria e un pari per la Giovani Cryos

Under 15 esagerati: 21 gol ai Delfini Jonici. 0-0 per gli Allievi di mister Lorenzo Semeraro contro il Sava. Il direttore generale Fabio Ancona: "Per noi il calcio è aggregazione, veder giocare e sorridere i nostri atleti è la cosa più importante

Matteo Schinaia
25.10.2020 23:33

Il direttore generale della Giovani Cryos Fabio AnconaE' di una vittoria e un pareggio il bilancio della Giovani Cryos nella domenica di agonistica sui campi dei tornei regionali Figc.

Risultato ad occhiali per gli Under 17 di mister Lorenzo Semeraro, che contro il Sava, al termine di una gara comunque ricca di emozioni, conquistano un punto che li lascia in vetta alla classifica.

Questi gli undici scesi in campo al "Demitri" di Maruggio: Surico, Magno, Paesetto, Ieva, Pappadà, Lippo, Quazzico, Maggi, Magistro, Gurrado e Pisano. Con loro anche Presicci, Albano, Mele, Caminiti, Marzo, Bisignano e Pecoraro.

"Abbiamo affrontato una delle formazioni più accreditate del nostro girone - commenta il direttore generale Fabio Ancona - ed è stata una partita molto equilibrata: il nostro portiere ha fatto due interventi ottimi, ma anche noi abbiamo avuto due importantissime occasioni colpendo una traversa e un palo interno. Si tratta di un pareggio che ci lascia comunque in testa alla classifica, ma il nostro obiettivo è continuare a lavorare e crescere. Per noi il calcio è aggregazione, veder giocare e sorridere i nostri atleti è la cosa più importante".

Dilagante, invece, la vittoria degli Under 15 del tecnico Orazio Sermon, che vincono per 21-0 contro i Delfini Jonici. Starting eleven composto da Maggio, Carrieri, Pertoso, Leggieri, Larocca, Stendardi, Sibilla, Montanaro, Tursi, Villani, Monetti. A disposizione D'Antona, Laggiard, Avantaggiato, D'Onofrio, Bianchi, Salamina e Vallone.

Il preparatore atletico Mino Rivizzigno non nasconde la propria soddisfazione: "Anche oggi abbiamo giocato con diversi ragazzi sottoetà e con D'Onofrio, classe 2008, che si è ancora distinto. Si notano diversi passi in avanti, continuiamo così, ovviamente appena sarà possibile tornare in campo".

 

 

 

Commenti

Coronavirus: 60 i ricoverati al 'Moscati' di Taranto di cui 5 in terapia intensiva
Talsano Taranto, ecco la prima vittoria: allo "Iacovone B" Veglie ko