A.e.L. Grottaglie

Grottaglie: a Castellaneta gara cruciale

ufficio stampa Grottaglie

16.11.2017 20:44

Il Grottaglie non può sbagliare, la sfida con il Castellaneta è importantissima. Il De Bellis sarà teatro di un derby vibrante con due squadre che non possono permettersi di pareggiare. La suddivisione della posta favorirebbe solo le altre e non accontenterebbe nessuna delle due. I biancoazzurri hanno bisogno di vincere per non perdere terreno e riscattare le due sconfitte consecutive maturate contro Conversano e il sorprendente Mottola. Dieci punti dalla vetta sono tanti ma colmabili, la squadra di mister Marinelli ha i numeri per poter scalare le posizioni e sistemarsi nei piani alti della classifica ma non si può più aspettare. Il tempo passa e le giornate pure, i punti a disposizione diminuiscono ed ecco che Castelaneta diventa un nodo cruciale del campionato, solo una vittoria domenica potrebbe alimentare le speranze di primato. D’altro canto il Castellaneta vorrebbe la stessa cosa anche se la posizione di classifica le sorride di più. Si assisterà ad un derby vibrante, incerto, dove l’esperienza, la personalità e il coraggio giocheranno un ruolo importante per i 22 in campo. La settimana lavorativa dell’Ars et Labor Grottaglie è stata condizionata dalle cattive condizioni climatiche e mister Marinelli, da domenica nuovamente in panchina dopo la squalifica, ha rivisto con i suoi ragazzi il film della partita contro il Mottola per poter correggere quelle incomprensioni o disattenzioni che ne hanno compromesso il risultato. Il Castellaneta è una squadra piuttosto giovane, corre, ha una buona base tattica e in casa le ha vinte tutte (4 partite) anche se in alcune occasioni ha stentato, vedi Erchie e Locorotondo. In biancorossi hanno segnato 23 goal ne hanno subiti 14, attacco buono e difesa che lascia spazi, in casa però hanno incassato solo 2 reti e ne hanno segnate 12. Il Grottaglie fuori casa ha vinto solo a Crispiano mentre nelle altre due trasferte, Manduria e Conversano, ha perso. Si deve ripartire e non importa chi si ha di fronte.

Queste le parole del DS Mimmo Ligorio: “Per molti la gara di domenica potrebbe sembrare l’ultima spiaggia, io la vedo diversamente. La fiducia nello staff tecnico che il patron ha fortemente sottolineato nel post Mottola è una marcia in più per noi e personalmente sono assolutamente in sintonia. Dobbiamo sicuramente intervenire sul mercato dicembrino, ci stiamo già muovendo, purtroppo non ci aspettavamo queste problematiche. Ci vuole pazienza e fiducia una squadra ex-novo ha bisogno del tempo necessario. Non vogliamo rimanere soli nei 90 minuti, credo siano sacri per tutti, condivido le contestazioni dopo il triplice fischio. A Castellaneta sarà una partita di quelle dure, loro sono una squadra che al De Bellis ha sempre vinto quindi il fattore campo incide. Si troveranno, però, di fronte una squadra arrabbiata vogliosa di dare una svolta a questa classifica. In settimana la squadra si è allenata a Francavilla per prendere confidenza con il sintetico e farci trovare pronti anche sotto questo aspetto.”

Commenti

UN ANGELO VIVO IN NOI
Duecento biglietti per i tarantini a Cava dè Tirreni