1a Categoria

Prima Categoria: ho un grande gruppo, i cambi ci hanno premiato

a cura di Fabrizio Izzo

25.02.2019 01:25

Immagine ZaccagniEra essenziale, per il Grottaglie, riuscire a vincere il derby contro il Castellaneta in una partita diventata, dopo la sconfitta di Sava, vitale per i biancoazzurri. Tre punti che non potevano sfuggire ai ragazzi di mister Orlandini per riportare la classifica alle origini e proseguire il campionato testa a testa. Il Grottaglie ha vinto la gara mostrando quel carattere che probabilmente in altre occasioni è venuto meno pur non giocando una partita di qualità. Queste le parole di Mister Orlandini a fine gara.

Mister Orlandini: “Sono contento per la vittoria. Oggi era difficile giocare, terreno in condizioni disastrose e poi il forte vento, non c’erano le giuste condizioni, peccato. Sapevamo che era importante vincere, avevamo solo la vittoria a disposizione, anche il pareggio non sarebbe stato utile nel prosieguo del campionato, avremmo dovuto sperare un loro passo falso. Un conto è giocarsi il campionato con le proprie forze e un conto è ricorrere sperando negli altri, non è facile. Oggi a differenza di domenica scorsa contro il Sava ero tranquillo, anche sotto per 2 a 1 ero tranquillo, vedevo che i ragazzi ci stavano mettendo tutto e quando ci metti tutto, alla fine, anche se perdi va si è fatto il possibile, la maglia è sudata. Ai miei ragazzi ho detto che “se dobbiamo lasciarci le penne lo dobbiamo fare sul campo e nessuno può rimproverarci nulla”. I ragazzi oggi hanno dimostrato di essere una grande squadra e un grande gruppo. Soprattutto un grande gruppo perchè non è la prima volta che chi entra dalla panchina ci risolve la partita. Questo vuol dire che si allenano bene, stanno sempre sul pezzo, sempre partecipi. Mi dispiace che qualcuno non è contento perchè rimane fuori, noi siamo in ventidue e qualcuno deve rimanere fuori. Ho dovuto schierare la difesa a quattro per l’espulsione di De Tommaso poi quando siamo andati in svantaggio ho dovuto fare altri cambi e siamo stati premiati. Questo, ripeto, significa che tutti, durante la settimana, lavorano bene. Napolitano ha fatto goal, Amaddio è entrato e ha fatto goal. Ad Amaddio gli ho proprio detto di andare e fare goal, e così è stato. Amaddio di testa è bravo, si inserisce bene, non è contento di stare in panchina ma è uno che si impegna lavora è un ragazzo presente. La posta in palio era alta e questo ha fatto si che ci fosse un po’ di nervosismo, mi dispiace, mi piacerebbe vedere più gioco, più spettacolo nel calcio, senza scendere a questi litigi che poi non portano a niente e non sono cose belle da vedere. Tanta soddisfazione per la vittoria di oggi anche se ho ancora il rammarico per aver perso a Sava senza giocarci la partita. Se avessimo avuto questo atteggiamento probabilmente sarebbe andata diversamente ma nel calcio non si ha mai la contro prova. Diciamo che la settimana scorsa abbiamo perso meritatamente e oggi abbiamo voluto veramente questa vittoria e ce la prendiamo volentieri. Peccato che non si è potuto giocare questo match in 11 contro 11, entrambe siamo state penalizzate dalle espulsioni. Così come domenica scorsa ho fatto i complimenti al Sava perchè ha meritato di vincere e ci ha messo quel qualcosa in più, oggi faccio i complimenti ai miei ragazzi ma anche al Castellaneta perchè ha dimostrato di essere una grande squadra con delle ottime individualità, specialmente davanti sono molto bravi.”

Commenti

Real Virtus Grottaglie, doppio ko contro il Taranto
Basket | C Gold - Castellaneta è ancora viva, Taranto molla nel finale