Promozione Pugliese

Promozione: il Laterza deve vincere a Polignano per salvarsi

a cura di Fabrizio Izzo

21.04.2017 12:52

Immagine ZaccagniDopo l’ultima giornata di campionato il Laterza, sconfitto a Bitonto, ha perso il diritto a disputare lo spareggio salvezza in casa. Domenica 23 aprile i laertini scenderanno in campo a Polignano per contendersi, con i padroni di casa, la permanenza nel campionato di Promozione. Il Polimnia dopo un girone di andata buono ha subito una flessione in quello di ritorno, in particolare a cavallo della sua metà. Le 6 sconfitte e 1 pareggio maturate tra la 20^ e la 26^ giornata sono state decisive, i baresi sono scesi a picco dal centro della classifica in piena zona Play-Out da dove, poi, non sono più riusciti ad uscirne. Il Laterza, partito ad inizio stagione con velleità di Play-Off, ha avuto un buon inizio di campionato poi le alternanze al timone, la rivisitazione del parco giocatori a fronte del budget disponibile e altre traversie societarie hanno portato giù, negli inferi della classifica, la squadra biancoazzurra che non ha più avuto la forza di risalire. Annata poco felice per il Laterza neo promosso dalla Prima Categoria e apparentemente dotato e forse anche, sotto certi aspetti, inizialmente favorito. Lo spareggio contro il Polimnia è l’epilogo di una stagione travagliata che anche quando sembrava dovesse aggiustarsi è andata al contrario. Buone prestazione, punti persi negli ultimi istanti, gare tatticamente dominate sfuggite per un niente, un campionato stregato al quale vanno comunque aggiunti errori gestionali che, in diversi casi, ne hanno compromesso il cammino. I laertini sono ridotti all’osso, una rosa striminzita dalla quale si sono tirati fuori anche Faccitondo e Foggetti, due tra gli elementi più esperti che hanno deciso di non disputare il Play-Out perchè non soddisfatti degli accordi economici. Non si conoscono i dettagli degli accordi ma si conosce la provenienza dei due giocatori, il Laterza li ha tesserati nel mercato di dicembre prendendoli proprio dal Polimnia. Una situazione che insospettirebbe chiunque, due giocatori che si tirano indietro alla vigilia di una partita così importante, contro la loro ex squadra, dovrebbero essere cancellati dai taccuini di tutti gli addetti ai lavori, potrebbe essere definita una pura mascalzonata, una bassezza. Una sola gara per i biancoazzurri, l’ultima per decidere le sorti di una squadra in una stagione intera, forse la combinazione più triste. Il Laterza domenica, per conservare la categoria, dovrà vincere a tutti i costi a differenza del Polimnia che ha a disposizione due risultati su tre. I baresi, essendosi piazzati meglio nella regular season, possono salvarsi anche pareggiando. Se al termine dei 90 minuti regolamentari il risultato sarà di parità verranno disputati due supplementari da 15 minuti cadauno, qualora la parità permanga fino al 120° il Polimnia si aggiudicherà lo spareggio. Mister Danza: “Ci stiamo preparando al meglio, ci faremo trovare pronti sul piano fisico e tattico. Siamo ridotti veramente ai minimi termini, ho perso anche altri due elementi Faccitondo e Foggetti (disaccordi economici non giustificati) due che da dicembre ci hanno consentito di migliorarci. La loro volontà di non disputare la gara di domenica è un pessimo gesto, nei confronti di tutti i compagni, nei miei e della società stessa. Io non voglio fare il maligno ma il Polimnia era la loro ex squadra. I ragazzi che scenderanno in campo daranno il massimo, su questo non ho il minimo dubbio. Cercheremo di fare un bel regalo alla società ma soprattutto ai nostri tifosi. Ci giocheremo la gara a viso aperto e faremo di tutto per vincere visto che è l’unico risultato a nostro favore. Ci proveremo con tutte le forze ad iniziare da me, andremo a Polignano per dare il massimo, vincere e salvarci.”

Commenti

Promozione: Play-Out Manduria, la resa dei conti
Palmieri: "Contro il Racale serve una vittoria"