1a Categoria

Prima Categoria: il San Marzano vince il derby con il Don Bosco ed è primo

a cura di Fabrizio Izzo

05.11.2018 12:50

Immagine ZaccagniIl Casalini è tabù per gli avversari. Il San Marzano nel proprio impianto non lascia punti agli avversari, quarta vittoria casalinga, su quattro, e terza consecutiva. A farne le spese, nel pomeriggio di ieri, il fanalino di cosa Don Bosco, i padroni di casa hanno archiviato la pratica manduriana nei primi quarantacinque minuti. Vantaggio dei rossoblu al 26°, Ciraci calcia dalla distanza, il portiere avversario non trattiene e la palla finisce in fondo al sacco. Il raddoppio tredici minuti dopo con Lenti che, di testa, gonfia la rete alle spalle di Sagace per il definitivo 2 a 0. Nella ripresa gli ospiti hanno tentato di riaprire l’incontro esercitando una maggiore pressione risultata, però, sterile grazie all’attenta condotta di gara dei rossoblu che hanno chiuso tutti gli spazi. La pressione del Don Bosco ha permesso altresì al San Marzano di sfruttare il contropiede andando vicino alla terza segnatura con Kunde e Toumi. Per il Don Bosco è notte fonda sette gare e altrettante sconfitte, una partenza davvero disastrosa per una squadra che negli anni passati, a piccoli passi e con tanto impegno, è riuscita ad ottener buoni risultati. Il tempo a disposizione sta terminando, è necessario trovare la soluzione ad una crisi che potrebbe diventare cronica e irreversibile. Sull’altro fronte pochi credevano in un San Marzano così equilibrato, ficcante e concreto in questa metà del girone di andata. Una nuova organizzazione societaria con volti nuovi e nomi poco appariscenti, un allenatore giovane alla prima esperienza in un campionato di prima categoria e questi risultati è tanta roba. I numeri sono tutti per i rossoblu: primato in classifica, imbattuto (insieme al Sava), miglior difesa del campionato (solo 3 goal subiti), un attacco efficace (15 goal segnati), tutti elementi che infondono autostima e non dobbiamo dimenticare la serenità dell’ambiente. Abbiamo raggiunto telefonicamente il DG del San Marzano, Cataldo Capuzzimati, che ha rilasciato queste dichiarazioni: 

“Stare in testa alla classifica è una bella sensazione, non ci aspettavamo di viverla. Veniamo da diverse stagioni tribolate con tanti soldi spesi, quest’anno abbiamo cambiato senso, siamo andati alla ricerca di gente affamata di vittoria e con tanta voglia di riscatto. Ci godiamo questo momento importante che dona entusiasmo all’ambiente e ai tifosi proprio ciò che la dirigenza voleva. Questo momento è frutto anche dell’ottimo lavoro di mr Frusi ma per essere sincero stiamo svolgendo un lavoro importante anche a livello giovanile. Dopo l’affermazione degli allievi provinciali nella scorsa stagione, che stiamo proponendo nuovamente, quest’anno abbiamo voluto creare anche un gruppo Juniores regionale con mister Franco e a dire il vero le cose stanno andando bene. Come società vogliamo creare un settore giovanile valido che sia il serbatoio naturale della prima squadra. Ogni domenica setto/otto ragazzi sono convocati in Prima Categoria un modo efficace per inserirli in un contesto più importante. Il nostro obiettivo è quello di ottenere una salvezza tranquilla che ci permetta, in seguito, di divertirci e magari ambire a traguardi migliori. Dobbiamo lavorare bene con impegno e sacrificio, senza montarsi la testa, essere umili e determinati. Dobbiamo migliorarci sotto porta, bene la difesa ma in attacco creiamo molto e sbagliamo anche tanto, credo sia l’unica cosa da ottimizzare e mister Frusi troverà la soluzione. Personalmente credo che con questo impegno e questa dedizione possiamo fare ancora tanto bene.”

Commenti

Basket - C Gold: Taranto giganteggia, Castellaneta respira
SERIE A – ROMAGNOLI REGALA PUNTI. SI RISVEGLIANO JOAO MARIO E BELOTTI. CHIEVO NEL BARATRO