2a Categoria

Seconda Categoria: l’Atletico Martina ritorna a vincere, Montemesola resta in scia, il San Giorgio fa suo il derby contro il Maruggio, al Fragagnano va tutto male

a cura di Fabrizio Izzo

26.02.2019 16:31

Immagine ZaccagniLe prime 5 in classifica vincono lasciando tutto invariato, 5 squadre in 5 punti e un campionato, apparentemente scontato ad inizio stagione, che va giocato e vissuto fino al termine. Il Ceglie, in positivo da 12 giornate, è alla ottava vittoria consecutiva e tolto lo scontro diretto contro il Noci, tra due domeniche, non dovrebbe avere grossi ostacoli lungo il cammino. L’Atletico Martina ritorna a vincere dopo quattro turni e si mantiene nella scia della capolista ma con un calendario un po’ più ostico. Il Noci domenica prossima va a Savelletri e se dovesse vincere avrebbe la possibilità di giocarsi tutto nello scontro diretto contro i Ceglie tra 12 giorni. La Tre Colli rimane stabile al quarto posto con l’opportunità di guadagnare ancora terreno e posizionarsi al meglio per ottenere dei vantaggi nella disputa Play-Off. Stesso discorso vale per il San Giorgio. Savelletri, Fragagnano e Pezze, al centro della classifica, navigano in acque tranquille lontano da quelle tumultuose aspettando per inerzia la fine del campionato. In coda vince solo il Conversano che ha riscattato i nove goal presi domenica scorsa contro il Santa Rita. Castellana Santa Rita e Maruggio tutte sconfitte, la lotta per non retrocedere è limitata al Santa Rita e al Maruggio la cui differenza e solo di tre punti e con lo scontro diretto da giocare in quel di Maruggio. Il Castellana sembrerebbe più agevolato ma non ha molto margine di errore. La 7^ di ritorno ha registrato 23 goal, con il massimo picco in San Giorgio Maruggio finita 6 a 2, nessun pareggio, una vittoria esterna e 5 vittorie interne.

Il Martina torna alla vittoria dopo quattro turni di campionato (2 pareggi e 2 sconfitte), espugna il campo del Pezze per 2 a 1 ma non è stata una passeggiata. Sulla panchina martinese l’esordio di Graziano Pascullo (calciatore), la soluzione interna optata dalla società a conferma dell’indiscrezione resa nota, da noi, la settimana scorsa. Vincere a Pezze era più che indispensabile per l’Atletico: sia per dare ancora segnali di vita alle rivali, sia per riportare su un morale finito sotto i tacchi nell’ultimo mese. Certo il Pezze non si è scansato, i ragazzi di Pascullo hanno avuto il loro bel da fare per portarsi a casa l’intera posta. Al vantaggio iniziale del Gialloblu Camassa, al 23°, i padroni di casa hanno risposto con Fanizza al minuto 40. Nella ripresa la rete decisiva per i Martina l’ha messa a segno Venere al 76°. Per i martinesi ora c’è l’esame Conversano, un appuntamento tranquillamente alla portata ma non da sottovalutare. Le trasferte di Noci e Ceglie rispettivamente contro Savelletri e Fragagnano non sono prive di insidie e bisogna farsi trovare pronti a sfruttare le occasioni.

Il Montemesola, tra le mura amiche, vince di misura 1 a 0 contro il Santa Rita e si mantiene a ridosso delle prime tre. La gara contro i brindisini è stata condizionata fortemente dal vento, le traiettorie della palla sono sembrate spesso illeggibili e anche con la palla a terra le difficoltà non sono mancate. Ad un primo tempo scialbo e privo di azioni rilevanti è succeduta una ripresa, per merito dei padroni di casa, più vivace e ornata da occasioni goal. La rete decisiva l’ha messa a segno il solito Traorè, sugli sviluppi di una calcio d’angolo battuto da Trani. Prima della rete decisiva la Tre Colli aveva collezionato almeno un paio di occasioni non sfruttate e dopo l’1 a 0 ha legittimato la vittoria sfiorando il raddoppio. I biancoverdi si trovano ora con 4 punti di ritardo dal Ceglie, 3 dal Martina e 2 dal Noci, differenze non abissali ma nemmeno facili da colmare soprattutto per le poche giornate rimaste da giocare prima della fine del campionato. La cosa più semplice per il Montemesola è vincerle tutte e cercare un piazzamento ottimale per la disputa dei Play-OFF.

Nel derby San Giorgio – Maruggio la spuntano i sangiorgese con un rotondo e vistoso 6 a 2. Vittoria mai in con il risultato già in ghiaccio al termine dei primi 45 minuti chiuso sul 5 a 0 con le reti di: Novellino (doppietta), Bardoscia (Doppietta e un rigore fallito) e Masella. Nella ripresa il San Giorgio, meno motivato, ha lasciato spazio agli avversari, in rete due volte con Maturo e Bisci, ma tutto sommato amministrando la gara e chiudendo definitivamente i conti con la sesta segnatura di Pupino. Tre punti che mantengono il San Giorgio sulle tracce delle prime, con un quinto posto migliorabile e in piena griglia Play-Off. Domenica prossima per i sangiorgesi si prospetta una trasferta alla portata in quel di San Vito dei Normanni, contro il Santa Rita. Per il Maruggio, ultimo in classifica, si tratta della quindicesima sconfitta stagionale e con le speranze di conservare la categoria rivolte allo scontro diretto contro il Santa Rita al Demitri.

Il Fragagnano torna da Conversano con una sconfitta che pochi avrebbero pronosticato alla vigilia, 2 a 0 il finale. Una partita diretta in modo molto discutibile dal sig. Cafagna di Barletta (errori di valutazione, falli invertiti, rigore non visto e goal annullato ingiustamente), condizionata dall’espulsione  di Santese al 10° del primo tempo (frettolosa, 2 ammonizioni nel giro di pochi minuti), segnata dalla traversa e dalle occasioni fallite in attacco e consegnata agli avversari da errori difensivi evitabili. Questo è il sunto di una gara che il Fragagnano, obiettivamente, non avrebbe meritato di perdere. A parte tutto c’è da sottolineare che i biancoverdi, dopo aver raggiunto la quota salvezza, non si sono più espressi sui soliti livelli. Infortuni, squalifiche e una forma fisica in fase calante hanno oltremodo condizionato l’andamento dei ragazzi di mister Molino che ad un certo punto del campionato hanno avuto la possibilità di accostarsi alle prime. Purtroppo non è andata così ma ci sono ancora partite importanti da giocare proprio contro le prime della classe, occasioni per togliersi delle belle soddisfazioni a partire da domenica prossima quando, al Santa Sofia, sarà di scena la capolista Ceglie.

Commenti

Terza Categoria - Gli Spartan Boys tornano alla vittoria
Basket | C Gold - Castellaneta è ancora viva, Taranto molla nel finale