A.e.L. Grottaglie

La Volpe: bravi tutti ma adesso testa alla Rutiglianese

ufficio stampa Grottaglie

07.05.2018 12:14

 

Queste le parole di Carmelo La Volpe, patron del Grottaglie, dopo la chiusura della stagione regolare:

“Prima di parlare della prima squadra è doveroso, da parte mia, sottolineare quanto di buono il nostro settore giovanile ha fatto in questa stagione. Un settore completamente ricostruito, nato dal nulla e rimesso in piedi grazie al lavoro e alla competenza dei tecnici e dei dirigenti. La Juniores ha chiuso al quinto posto in linea con il programma prefissato, ovvero quello di giocare con ragazzi di età inferiore al previsto per accelerare la loro crescita calcistica in funzione prima squadra. Gli Allievi hanno conquistato il titolo di campioni provinciali e hanno acquisito il diritto, per la prossima stagione, a disputare i campionati regionali. I Giovanissimi hanno vinto il proprio girone e si sono classificati terzi nei Play-Off e molto probabilmente anche loro potranno partecipare ai campionati regionali. Senza escludere la Coppa Bizantina vinta dagli Allievi e dai Giovanissimi la settimana scorsa nel torneo di Sibari. Come primo anno non posso che essere contento e soddisfatto di tutti questi risultati ottenuti, ripeto, grazie al buon lavoro dei tecnici, di tutti i dirigenti e alla bravura dei ragazzi.

Per quanto riguarda la prima squadra ieri abbiamo vinto contro lo Squinzano ottenendo la matematica certezza dei Play-Off. I nostri avversari hanno giocato la loro onesta partita onorando fino all’ultimo il campionato, noi avevamo fame di vittoria ed è venuto fuori un risultato abbastanza largo che rispetta, però, i valori in campo. Siamo arrivati all’ultima giornata con gli uomini contati, tante le defezioni, chi è sceso in campo ha avuto modo di farsi apprezzare e fare bene: Zito ha fatto una doppietta, Gigantiello ha segnato tre reti e poi il mister ha fatto esordire tanti giovani di buone prospettive a dimostrazione del fatto che il nostro vivaio è di buon livello, davvero una bella cosa, bravi tutti.

Detto questo, archiviamo tutto. Dal triplice fischio del signor Marella in mente dobbiamo avere solo la Rutiglianese. Avremo di fronte un avversario bravo e ostico, nella partita di ritorno loro ci hanno battuto con un eurogoal ma era campionato. Domenica prossima è un’altra cosa, partita secca, dobbiamo disputare una gara esemplare, andremo per vincere e senza avere distrazioni. Giocheremo in trasferta davanti al pubblico avversario ma io mi auguro che i nostri tifosi ci seguano in gran numero facendoci sentire al D’Amuri in modo da poter giocare alla pari 12 contro 12.”

 

Commenti

Grottaglie il DS: un plauso per l'annata
Boxe, nel weekend il secondo Trofeo Masseria Ruina