Basket Maschile

Basket - Tarantine in fermento tra riforma e mercato

A cura di Manuel Costella

19.07.2018 13:05

Lo staff della Valentino Castellaneta: Nicola Leale, Sergio Voltasio e Jacopo Minafra

L'annata 2018/19 è già cominciata con tante novità. In primis la categoria che rappresenterà il nuovo massimo campionato regionale, la C Gold. Effetto della riforma della pallacanestro che coinvolge anche la Puglia, che porterà la nostra regione al pari di Piemonte, Veneto, Lazio, Emilia-Romagna, Toscana e Lombardia. L'innovazione si è resa possibile grazie all'accordo tra il Comitato Regionale e le società, concedendo così la possibilità per le formazioni pugliesi di accedere in Serie B senza passare dagli spareggi interregionali.

L'organizzazione prevederà dunque una piramide con alla base la Prima Divisione, poi Promozione, Serie D, concludendo con C Silver e C Gold che potrebbero infondere quell'effetto amarcord ripensando ai fasti della C2 e C1 degli anni passati. La C Gold sarà costituita da 12 formazioni, le prime dodici classificate nella C Silver 2017/18. Aspetto che porterà inevitabilmente ad un salto di categoria, anche imprevisto per molte delle compagini che popolano i piani più bassi per riempire i vuoti da colmare. E così, se Valentino Basket Castellaneta e CUS Jonico Taranto si troveranno al vertice della piramide, all'Anspi Santa Rita Taranto toccherà dare battaglia alla C Silver formata da altrettante 12 squadre.

Ecco un'analisi di come le tre compagini vogliono farsi trovare pronte quando scatterà la luce verde del semaforo.

Si parte dalla Città del Mito, dove le sensazioni riportano ancora ad una Serie B sfumata solo agli spareggi di Ferentino dopo un campionato esaltante culminato con la vittoria nei playoff. I biancorossi hanno registrato le partenze verso altri lidi di Sakalas, Fontaine e Renato Buono, correndo subito ai ripari con i primi due squilli di stagione, il brindisino Federico Angelini (play classe '96) e il lituano Zilvinas Petraitis, ala 30enne di 194 cm. Prima di loro sono arrivate le conferme dello staff tecnico in toto guidato da Nicola Leale, che domani sera sarà presentato in conferenza stampa. Al libro paga si aggiungono due senatori, l'eterno Giambattista Moliterni e la guardia Dani Gaudiano, così come i giovani Cassano, Pancallo e Carucci. I prossimi passi vedranno la dirigenza chiudere per un'altro lituano, stavolta un centro, e provare a riportare a casa il figliol prodigo Marco Clemente (ala, '96). All'appello potrebbe mancare un simbolo come Davide Resta, con cui manca ancora un accordo e su cui si potrebbe inserire il CUS Jonico.

Proprio i rossoblu disputeranno ufficialmente la Gold. Dopo una stagione conclusa con la salvezza ai playoff, ma Inizialmente destinati alla Silver a causa della 13° posizione in graduatoria, gli ionici occuperanno lo spazio lasciato libero dall'UDAS Cerignola, retrocessa dalla B e ormai stritolata da vicissitudini legate al bilancio. Confermato sulla panchina coach Giulio Caricasole, la società è al lavoro per i primi tasselli. Detto di Resta, sono diverse le trattative imbastite: sono pronti ad approdare nella Città dei due Mari due cestisti che conoscono già il campionato pugliese, mentre è un continuo testa a testa con Castellaneta per assicurarsi le prestazioni del lettone Arturs Dusels, prevarrà la volontà del giocatore. Tra le partenze Veccari (a Ceglie) e Fernandez (verso la Grecia), mentre non si conosce ancora il destino dei vari Fanelli, Caldarola e De Pasquale. Il DS Vito Appeso sta sfogliando la margherita per il reparto esterni: nello spot di playmaker si proverà a confermare Matteo Giovara, tra i nomi ora al vaglio anche i lituani Deividas Sabeckis (ex Ruvo) e Domantas Simaitis, si cerca il nome giusto per riportare entusiasmo tra gli appassionati rossoblu.

Capitolo Santa Rita: il sodalizio del presidente Felice Zicari è in fase di preparazione per affrontare al meglio il nuovo campionato di C Silver. Al momento non è stata diramata alcuna ufficialità riguardante la composizione del roster, ma è plausibile la riconferma di molti dei protagonisti delle ultime stagioni, a partire dal tecnico Stefano Mineo. Poi tocca alla folta schiera di under, a cui affiancare diversi senior. Tutto sembra portare in direzione di Arcangelo Sarli e Gianluca Salerno, anche se per quest'ultimo potrebbe prospettarsi un ritorno al CUS. Indiscrezioni raccolte nelle ultime ore parlano anche di un percorso inverso, che vedrebbe Davide De Pasquale vestire il gialloblu nella prossima annata.

Impazza dunque il mercato, che ha già portato novità interessanti ma promette ancora scintille nella provincia ionica.

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Taranto, secondo giorno a Camigliatello: il borsino
Roma, Torino ed ora... Taranto. Firma il talentuoso Ivan Squerzanti