Altri Sport

Fine settimana indimenticabile per l'Atletica Grottaglie

15.09.2020 15:45

 

Un fine settimana indimenticabile quello appena trascorso per l’Atletica Grottaglie. Una serie di emozioni si sono succedute e sovrapposte tra la giornata di sabato e quella di domenica grazie a prestazioni lussuose avvenute sia ai campionati italiani per la categoria Allievi, svoltisi a Rieti, sia per ai campionati regionali Cadetti e Ragazzi tenutisi a Molfetta.

A Rieti la grande gioia è arrivata con Davide Capobianco che si è laureato campione italiano sui 400 hs. Un tempo eccezionale quello realizzato, addirittura tra i migliori al mondo di categoria registrati nella stagione. Il 53”36 gli è valso gli elogi dell’intero mondo dell’atletica leggera italiana che lo ha paragonato a Fabrizio Mori. Ed è stato proprio l’indimenticato campione a premiarlo. Capobianco è tesserato per l’Exprivia Molfetta ma è cresciuto nell’Atletica Grottaglie, che per dare maggiore visibilità ai promettenti atleti, tende ad indirizzarli verso i sodalizi più importanti della Puglia, pur continuando a seguirli nella crescita agonistica. Capobianco è allenato tuttora da Antonio Catalano, presidente dell’Atletica Grottaglie, che ne ha esaltato le doti innate negli ultimi sei anni.

Sempre a Rieti, Matteo De Carolis, che da qualche mese è passato alla Ecolservizi Cisternino, ma che continua ad allenarsi al “D’Amuri” seguito dallo staff tecnico dell’Atletica Grottaglie, ha ottenuto un importante ottavo posto nella gara del lancio del giavellotto stabilendo il suo nuovo primato. Il piazzamento assume maggior valore in considerazione del fatto che il classe 2004 è al primo anno di categoria ed in sei casi su sette è stato preceduto da lanciatori un anno più anziani.

A Molfetta, mentre il tecnico Catalano era informato delle imprese del suo allievo a Rieti, seguiva il successo del figlio Giacomo nella 100 hs Cadetti. Con il tempo di 14”41 fissava il suo nuovo personale per salire sul gradino più alto del podio. Lo stesso atleta otteneva anche la medaglia d’argento nella gara dei 300 hs, anche in questo caso stabilendo il nuovo personale (41”99). Altri due argenti, per la società grottagliese, arrivavano grazie a Clara Intermite che nella 300 hs Cadette realizzava il tempo di 56”31 (suo personale) ed a Fabiana Pugliese (categoria Ragazze) che nell’alto saltava la misura di 1,25 metri (anche in questo caso personale). Clara Intermite giungeva anche sesta sui 300 piani mentre Fabiana Pugliese partecipava alla 300 piani Ragazze giungendo 14.ma. Quinta medaglia per i colori biancazzurri con Gaia Lenti sui 300 metri categoria Cadette (48”27) dove giungeva terza. All’esordio stagionale, infine, Francesco Sanarica, si migliorava di ben 23” rispetto all’ultima esibizione sulla distanza dei 1000 metri, chiudendo 13.mo in una gara affollata.

Commenti

Eccellenza Pugliese 2020/21
CJ Taranto: intervista a Paolo Marzulli