Calcio a 5 Femminile

Real Statte: Con Montesilvano finisce in parità

03.01.2021 22:05

Un clasico rovinato da alcune scelte arbitrali: Montesilvano e Italcave Real Statte si danno battaglia, un'altalena di emozioni, che termina 3-3, nonostante il triplo vantaggio delle rossoblù. Ma a 45 secondi dalla fine viene negato un rigore per fallo di mano su tiro di Renata. Tutto fermo il Montesilvano in attesa dell'assegnazione del penalty che, però, viene convertito in corner. A questo si aggiunge anche la decisione di assegnare una rimessa laterale assegnata al Montesilvano, nonostante nessuna rossoblù avesse toccato il pallone, e da lì nasce il 2-3. Una gara, quindi, definitivamente segnata. Un buon punto per le rossoblù, perché, dopo un mese, il segnale dimostrato è assolutamente positivo. La gara: Statte che parte con Margarito, Violi, Soldevilla, Boutimah e Renata. Padrone di casa con Sestari, Ortega, Lucileia, Amparo e Bruna Borges. Pochi istanti e Margarito neutralizza un'avanzata di Amparo sulla destra, brava l'estremo ionico a chiudere in uscita. Stesse avversarie ma ugual risultato al secondo minuto, sempre Margarito a respingere il tentativo della spagnola. Terzo minuto ed è Amparo da distanza ravvicinata, ancora il portiere rossoblù a mettere in corner. L'inizio abruzzese vede anche Lucileila effettuare un doppio passo al limite dell'area, ma strozza troppo la conclusione di un soffio a lato. Ma nel miglior momento del Montesilvano giunge una ripartenza prolungata per l'Italcave: prima Boutimah, tiro respinto in area, poi Renata tutta sola a beffare Sestari, è 1-0 Statte. Risposta Montesilvano con Manieri, tiro di prima intenzione e palo delle padrone di casa. E nuovamente una ripartenza a far male alle biancazzurre: lancio di Renata per Mansueto, passaggio al volo per Boutimah che di contro balzo mette alle spalle del portiere di casa. Le ioniche trovano vigore dal doppio vantaggio: prima Renata poi Soldevilla vengono fermate, in contropiede, da Sestari in uscita disperata. Lo stesso portiere del Montesilvano riesce a salvare su Renata che al minuto 13 mette di punta sotto il sette, miracolosamente si salvano le abruzzesi. Al diciottesimo Amparo, dal limite, vede Margarito respingere un tiro centralmente. Capovolgimento di fronte e Renata prova dalla destra a calciare di punta, Sestari si difende. Nella ripresa subito Margarito a calciare una conclusione lenta di Belli. Risposta ionica con Soldevilla, tiro dalla distanza col pallone alto sulla traversa. Margarito si supera al quarto: Amparo da distanza ravvicinata, la tarantina col volto devia una pallone a botta sicura e da distanza ravvicinata all'iberica. Ancora un capovolgimento di fronte e Boutimah, tutta sola, prova un pallonetto, alto con Sestari battuta. Ma anche Soldevilla, in difesa, fa sentire il suo peso: Ortega sulla sinistra entra in area e si fa anticipare dalla giocatrice rossoblù. Al settimo arriva il tris delle ioniche con Mansueto, brava a colpire forte al termine di un'azione

corale. Margarito bravissima su Lucileila al decimo, tiro deviato all'ultimo istante in corner. Le abruzzesi provano a riaprire la gara, ma sempre Margarito riesce a deviare un diagonale di Amparo forte dalla destra. A sette dalla fine arriva la rete di Lucileila che, centralmente, tocca il pallone quel tanto che basta per anticipare Margarito e accorcia le distanze. Palla al centro e Manieri trova l'angolino basso libero alla sinistra dell'estremo difensore stattese: gara riaperta. A 3 e mezzo dalla fine il pari del Montesilvano: su azione d'angolo, Manieri dalla distanza libera di calciare riesce a trovare il gol del 3-3. L'Italcave subisce il colpo e Manieri, ancora da fuori area, tira forte ma colpisce la traversa. Ma i legni vibrano da entrambe le pari: Soldevilla su punizione trova la punta delle dita di Sestari che devia sull'incrocio dei pali il pallone. Passano pochi istanti e Manieri se ne va sulla destra, diagonale preciso, sfera sul palo e parata di Margarito. A 45 secondi dalla fine doppio passo di Renata che calcia in porta, ma il pallone viene deviato a mano aperta da un difensore abruzzese, non visto dai direttori di gara. Lo Statte prova a vincere ancora con Renata, cross al centro, Boutimah anticipata sulla linea. La stessa giocatrice della Nazionale ha il pallone giusto a 6 secondi dalla fine, si gira al limite ma Sestari blocca la sfera in uscita. Finisce 3-3, ma pesa tantissimo la decisione del direttore di gara di non assegnare un rigore palese. Questo il commento di Tony Marzella, tecnico delle rossoblù, espulso in occasione del mancato rigore per le stattesi. "Il calcio a 5 è anche questo: puoi essere in vantaggio anche a pochi secondi dalla fine e, poi, tutto può ribaltarsi. Abbiamo conquistato un punto sul campo di una delle favorite alla vittoria finale, siamo soddisfatti ma dispiaciuti per non aver portato in fondo il vantaggio consolidato tra i due tempi. Resta, inoltre, il rammarico per un rigore e l'episodio della rimessa laterale dove, a prescindere da tutto, i 3 direttori di gara devono assumersi delle responsabilità. In gare come queste l'errore è concesso, per carità. Perseverare è diabolico, come dice il proverbio. E se pensiamo che Renata, in un'altra partita, per lo stesso fallo, fu espulsa e fu concesso un rigore alla squadra avversaria, la rabbia aumenta. Faccio i complimenti alle mie ragazze in quanto giocare questa partita con un'intensità del genere è assolutamente impensabile. Il motivo: un mese senza giocare, con Violi e Boutimah ai box per 21 giorni causa problemi fisici, non era facile per nulla. Ora pensiamo al giorno dell'Epifania, consapevoli che possiamo migliorare la nostra classifica".

TABELLINO

MONTESILVANO-ITALCAVE REAL STATTE 3-3 (0-2 p.t.)

MONTESILVANO: Sestari, Amparo, Lucileia, Borges, Ortega, Coppari, D'Incecco, Ciferni, Jessika, Xhaxho, Belli, Esposito. All. Santangelo

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Soldevilla, Violi, Boutimah, Renatinha, Russo, Protopapa, Discaro, Pedroso, Demarchi, Mansueto. All. Marzella

MARCATRICI: 2' p.t. Renatinha (S), 4' Boutimah (S), 5' s.t. Mansueto (S), 13' Lucileia (M), 14' Jessika (M), 16' Jessika (M)

AMMONITE: D'Incecco (M), Ortega (M)

ARBITRI: Alessandra Carradori (Roma 1), Davide Fardelli (Cassino) CRONO: Alberto Onesti (Pescara)

Commenti

Prisma Taranto: Il 2021 si apre con un ko al tie break
Covid: La situazione negli ospedali tarantini del 3 dicembre. Crescono i ricoveri al Moscati