It's Music

Vulcan Forge: Ferrieri, 'La band è coesa e ci divertiamo un casino...'

24.01.2020 13:49

I Vulcan Forge continuano a lavorare intensamente in studio per la preparazione del primo album e per eventuali prime date future. A tracciare il punto della situazione è il chitarrista Giuseppe Ferrieri che parte dalla sua passione per la musica: "La passione per la musica è sempre stata nelle mie vene, sin da bambino. Vedere in televisione tutti i più grandi artisti suonare su quei grandi palchi e vedere l’emozione negli occhi di chi li ascoltava, fece scattare in me una molla. Iniziai col piano e intanto alle scuole medie imparai a leggere e scrivere sugli spartiti. Trovandomi a casa dei miei parenti, ascoltai i miei cugini mentre suonavano la chitarra acustica e, affascinato da quel suono fantastico, fu amore immediato per questo strumento. A 14 anni i miei genitori mi regalarono la mia prima chitarra e da lì è iniziato il mio percorso musicale. Dopo aver suonato in varie cover band, e dopo aver acquisito l’esperienza necessaria, mi resi conto che non mi bastava più riprodurre pezzi di altri artisti: volevo scrivere musica originale. Da quel momento è nato il progetto Vulcan Forge, che porto avanti tuttora. La musica è un mondo fantastico, un mondo a sé, in cui potersi rifugiare e stare in pace con te stesso".

-A chi ti ispiri? Parlaci del tuo idolo...

"Non c’è essenzialmente un artista a cui mi ispiro in particolare. C’è, invece, un periodo musicale a cui mi ispiro, che va dalla nascita del rock ‘n roll per mano del grande Elvis, continuando attraverso gli anni 70, 80, e una parte degli anni 90. Band come Led Zeppelin, AC/DC, Iron Maiden, Motorhead, Aerosmith, Metallica, Megadeth, Black Sabbath e potrei andare avanti all’infinito, mi hanno profondamente segnato. Ci sono tre chitarristi a cui sono molto legato: Jimmy Page (il leggendario chitarrista dei Led Zeppelin), Slash (chitarra solista dei Guns n Roses, Velvet Revolver, Slash’s Snakepit e ora nel suo progetto solista insieme al grandissimo chitarrista e cantante degli Alter Bridge Myles Kennedy) e Adrian Smith (grandissimo chitarrista degli Urchin prima, e poi stabilmente da oltre 30 anni negli Iron Maiden, contribuendo in questa band alla scrittura di album che rimarranno nella storia, e per un breve periodo nel suo progetto solista ASAP – Adrian Smith and Project).

-Come procede il lavoro di registrazione e come va con la band?

"Per quanto riguarda le registrazioni stiamo definendo gli ultimi dettagli prima di iniziare (siamo tipi molto meticolosi e preferiamo sapere tutto quanto in anticipo in modo che non ci siano intoppi). Abbiamo ripreso le prove dopo, purtroppo, l’annullamento per il maltempo dell’evento con i Rats (che ci stiamo organizzando per recuperare), e stiamo già scrivendo del nuovo materiale per il secondo album. Ci stiamo divertendo un casino insieme, la band è coesa al massimo, perseguiamo gli stessi obiettivi e non ci fermerà nessuno!".

-Un messaggio agli appassionati...

"Continuate a seguirci sulla nostra pagina facebook www.facebook.com/vulcanforgeband e venite ai nostri live e ricordate sempre una cosa: perseguite i vostri sogni, non i sogni che altri vogliono per voi. Andate per la vostra strada e anche se cadete, rialzatevi sempre con più forza di prima. ROCK ON!!!".

Si ringraziano:

 

Commenti

Taranto: I rossoblù si priveranno delle prestazioni di D'agostino
New Taranto Calcio a 5 all'esame Real Team Matera