A.e.L. Grottaglie

Grottaglie: dominio e poi beffa

ufficio stampa Grottaglie

14.05.2018 09:31

Un gran bel Grottaglie pareggia 2 a 2 contro la Rutiglianese ma non si qualifica per la finale Play-Off. Tanto rammarico e sconforto per i giocatori, tutta la società e per i tifosi giunti numerosi per sostenere la squadra. Risultato bugiardo per il gioco espresso in campo dai biancoazzurri e per le occasioni mancate, anche di poco, che avrebbero potuto aumentare lo score grottagliese. Cronaca.

Primo tempo marchiato Grottaglie, bel gioco a volte irresistibile con un avversario in balia dei fraseggi biancoazzurri, almeno tre parate fondamentali di Fortunato e il vantaggio, poco dopo la mezz’ora.

6° Cantoro, innescato da un disimpegno sbagliato di Damiani, davanti al portiere tira in porta ma Fortunato gli si oppone deviando in angolo;

11° Cantoro, servito da Napolitano, da buona posizione invece di calciare serve in mezzo favorendo l’intervento della difesa avversaria;

15° Carbone, sulla destra, semina avversari e serve in area Fonzino che, solo davanti al portiere e strattonato vistosamente, si vede respingere il tiro da Fortunato in uscita disperata;

35° Punizione dai 20 metri di Napolitano che Fortunato toglie da sotto la traversa deviando in angolo;

36° Amaddio sradica la palla dai piedi di Lofano, cross in area con Carbone che calcia di prima intenzione battendo Fortunato e portando in vantaggio il Grottaglie.

Secondo tempo condizionato dalla battente e poi copiosa pioggia che ha limitato le qualità di palleggio dei biancoazzurri e che ha visto la Rutiglianese più arrembante e capace di raggiungere il pareggio vicino allo scadere.

1° De Comite raccoglie una palla controllata male da un difensore e calcia in rete da ottima posizione ma debolmente;

2° prima sortita in area grottagliese dei padroni di casa, Pascalicchio sfugge sulla sinistra e mette al centro, la palla arriva sui piedi di Semeraro che calcia alto da posizione favorevole;

42° punizione di Iurlo dalla distanza con Termite che vola a deviare in angolo;

43° sugli sviluppi del calcio d’angolo la palla al centro dell’area giunge sui piedi di Azzariti che controlla e calcia in rete battendo Termite e riequilibrando le sorti dell’incontro;

45+1 punizione di De Comite dai 25 metri e sfera che sfiora l’incrocio dei pali.

Primo tempo supp.: il Grottaglie trova il goal del vantaggio e mantiene il controllo della gara.

4° Krubally raccoglie una difettosa respinta di Gernone e realizza il 2 a 1 per il Grottaglie;

15° De Comite scatta sul filo del fuorigioco mette al centro e Fortunato riesce ad abbrancare la sfera sui piedi di Gigantiello.

Secondo tempo supp.: la Rutiglianese con disordine si riversa in attacco sbaglia un rigore e trova il goal della qualificazione.

7° Pisano commette un fallo in area ai danni di Ferro V., l’arbitro decreta il penalty, D’Addiego dal dischetto si vede deviare in angolo la conclusione da Termite;

8° sugli sviluppi del calcio d’angolo svetta di testa Iurlo che mette la palla sotto l’incrocio per il definitivo pareggio;

15° Gigantiello raccoglie una corta respinta della difesa, calcia prontamente in porta ma D’Addiego, in prossimità della linea di porta, respinge.

Il Grottaglie privo di pedine importanti: Camassa, Galeandro e Pastano da lezioni di calcio ad una Rutiglianese rude e poco lucida ma non riesce ad approdare alla finale spareggio. Risultato di parità che sta stretto ai biancoazzurri che non sono riusciti a capitalizzare le occasioni costruite nell’arco dei 120 minuti. Una squadra giovanissima con il solo Termite veterano e con il resto composto da ragazzi degli anni 90 e due del 2000 alternatisi sul campo gioco ma nonostante questo la Rutiglianese, più esperta e rodata, è stata messa a nudo. Certo serve a poco parlare della bella prestazione visto che il risultato rimane lo stesso ma è giusto dirlo. Un campionato che poteva andar meglio e che ha avuto un epilogo forse il più amaro che potesse esserci.

Tabellino

RINASCITA RUTIGLIANESE – ARS ET LABOR GROTTAGLIE: 2 – 2

Formazioni

Rinascita Rutiglianese: Fortunato, Lofano, Ferro A., D’Addiego, Azzariti (Dipierro), Liturri (Gernone), Pascalicchio(Ferro M.), Iurlo, Bux, Damiani (Ferro V.), Semeraro (Pinto). A disp. Radogna,. All. Corti.

Ars Et Labor Grottaglie: Termite, Appeso, Pisano (Masella), Collocolo Lecce, Amaddio, Cantoro (Sanarica), Fonzino (Gigantiello), De Comite, Napolitano (Krubally) Carbone (Zito). A disp. Annicchiarico, Camass. All. Marinelli.

Marcatori: 36°pt Carbone (G), 43°pt Azzariti (R), 4°pts Krubally (G), 8°sts Iurlo (R).

Ammoniti: Semeraro (R), Ferro V. (R), ferro M. (R), Gernone (R), Iurlo (R), Carbone (G), De Comite (G), Collocolo (G), Termite (G), Lecce (G).

Terna arbitrale: Antonio Spera, 1° ass. Federico Peloso, 2° ass. Gaetano Fiore (Sezione di Barletta).

Le parole di mister Marinelli nel dopo gara: “Mi viene difficile commentare una mancata qualificazione dopo una prestazione del genere. Netta la differenza di stare in campo, siamo stati superiori sia tatticamente che tecnicamente. Avevamo assenze importanti ma chi è sceso in campo ha fatto benissimo, bravi tutti indistintamente per impegno e sacrificio. Abbiamo fatto un primo tempo devastante e poi negli ultimi minuti ci è mancato quel pizzico di esperienza così come nei tempi supplementari. In qualche circostanza potevamo fare meglio, stare più attenti ma è anche vero che in campo c’erano tanti ragazzi. Chi è venuto a vederci credo abbia assistito ad un vero spettacolo guardando la nostra squadra giocare. Questo pareggio mi brucia, sono rammaricato, per tutti noi, per la società e per i tifosi che anche oggi sono venuti a sostenerci in massa, loro meritano altri palcoscenici come noi e lo abbiamo dimostrato.”

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Basket - C Silver: finale thrilling, Castellaneta esce sconfitta in Gara-1
Esame Semifinale superato dal Taranto