News FdC

"Lello Orzella era sempre vicino ai più deboli della nostra città"

Il ricordo dell'assessore allo sport Francesco Cosa a due mesi dal "Premio Lello Orzella", nel quale si ricorderà l'amatissimo giornalista tarantino

18.04.2017 21:04

L'assessore allo sport Francesco CosaMancano, ancora, circa due mesi al “Premio Lello Orzella”, che si appresta a “festeggiare” la sua quarta edizione. Nonostante ciò, organizzatori e amministrazione comunale stanno già lavorando sodo da qualche settimana per rendere, ancora, più degno e più completo l’omaggio al compianto giornalista tarantino Lello Orzella. Ad intervenire delineandoci il progetto, è l’Assessore allo Sport tarantino, Francesco Cosa, che attacca con qualche “cenno storico” sull’evento: “La manifestazione nasce circa quattro anni fa, con la nostra Amministrazione Comunale che ne approvò subito il progetto che rappresenta e rappresenterà, sempre, un omaggio a Lello Orzella sempre vicino alle tematiche della città ionica e ai più deboli. Era una persona interessata alla politica e voleva costruire un senso di coesione dando voce a tutti. Sono state queste le motivazioni che ci spinsero a collaborare subito. Negli anni, poi, l’evento si è ampliato soprattutto grazie agli interventi del talent scout tarantino Nico Mondino, grande amico di Lello, che lo ha impreziosito sia nel calcio con la presenza giovani talenti, che nel sociale”.

LA VETRINA: “Il “Premio Lello Orzella”, che sta per giungere alla sua quarta edizione, è, ormai, una vetrina importante per la città in cui hanno la possibilità di mettersi in mostra, a livello calcistico e artistico, più di duecento giovani del nostro territorio. Gli auspici sono quelli di migliorare, con la speranza, che anche con l’eventuale nuova giunta comunale, questo possa continuare ad esistere visto che ha regalato fortune a talenti calcistici come Antonio Boccadamo che ha esordito nel Taranto, a Giunta altro elemento del vivaio rossoblù e a Di Serio giovane interessantissimo che ha disputato il campionato d’Eccellenza con l’Hellas Taranto. Non vorrei dimenticare Collocolo, che grazie al tecnico De Angelis è arrivato a giocare in Lega Pro con il Cosenza. Come ogni anno è prevista la presenza di vari allenatori e osservatori che testeranno questi ragazzi”.

RINGRAZIAMENTI: “Siamo ripartiti con Nico Mondino per intraprende questa nuova avventura: oltre lui ci tengo a ringraziare Angelo Lupoli dell’ANSPI, la famiglia di Lello Orzella: ho letto l’intervista fatta alla figlia Selenia e ho potuto notare il suo apprezzamento. Un ringraziamento particolare va anche al Molo Sant’Eligio che ospiterà, nel suo splendido parterre, la serata artistica. Insomma, mi aspetto una manifestazione ricca di sorprese…”.

Commenti

Taranto-Paganese: i convocati
Sissy Starlight è volante