Basket Maschile

Basket/M: Beffardo ko per la Rospetto Castellaneta

17.12.2018 16:22

Altra partita letteralmente buttata quella della Rospetto Castellaneta, contro un Ruvo non irresistibile ma cinico, ai differenza dei biancorossi, nel momento topico della gara. Una di quella sconfitte che fa male, che brucia, perché questa squadra ancora una volta si scioglie nel momento decisivo. Perché dopo una prestazione del genere, non si può non tornare a casa con i due punti. Ancora una volta questa squadra dimostra che tecnicamente se la può giocare con chiunque e di esserci in questo campionato, ma  di essere, dal punto di vista mentale, assolutamente assente.

CRONACA - Avvio in difesa imbarazzante dei biancorossi, Laquintana gongola e guida il parziale di 15-5 dopo solo quattro minuti. Sale di tono l' intensità difensiva nella seconda metà di periodo, e con un Petraitis incontenibile ci riportiamo a - 4 a fine primo quarto: 24-20 dopo dieci minuti. Proprio nel finale del periodo si fa male Petraitis, che rimedia una botta al fianco sinistro.

L' infortunio di Petraitis sembra scuotere in maniera positiva i biancorossi, che partono fortissimo nel secondo periodo e firmano il sorpasso con la tripla di Angelini che dice +5 Castellaneta al 3' (26-31). In un attimo Mascoli dalla lunetta e Marchetti da tre riscrivono la parità. Petraitis ritorna sul parquet e riprende ciò che aveva iniziato, Picaro e Cassano scrivono il +5 all' 8'. Nel finale la classe di Laquintana dalla lunga distanza  permettono a Ruvo di chiudere avanti, immeritatamente: 50-48 il punteggio all' intervallo.

Alta intensità anche dopo la pausa lunga, Di Salvia trova la tripla del 56-52 al 3'. Due triple di fila di un caldissimo Angelini e Clemente con cinque punti di fila ci riportano avanti in un minuto (59-63). I due sono immarcabili in questa fase e dopo sei minuti la tripla di Angelini ci fa scappare sul +7 (65-72).  Nel finale continua lo show personale del brindisino, poi Jovic dalla lunetta riesce a tenere i suoi attaccati alla partita: 70-76 il punteggio a fine terzo quarto.

Anche l' avvio del quarto periodo lascia ben sperare, e dopo quattro minuti l' 1/2 di Cassano dalla lunetta scrive addirittura il +9 (74-83). Sul più bello, quando bisogna iniziare a raccogliere quanto di buono seminato nel corso della gara, la Rospetto Castellaneta stacca la spina e non ragiona più. Ruvo, nonostante non giochi in maniera oggettivamente irresistibile, riesce a piazzare un break di 9-0  con Jovic che trova il 2+1 della parità al 6' (83-83).  Petraitis illude tutti con la tripla che ci riporta avanti a 3:41 dalla fine, ma sono clamorosamente gli ultimi punti della gara degli ospiti. Possessi buttati e una difesa davvero troppo distratta nel momento topico della gara permettono ai locali di portare a casa l' intera posta in palio con Marchetti dalla lunetta e Jovic dalla media: 90-86 il punteggio finale.

TECNOSWITCH RUVO 90 – 86 ROSPETTO.COM CASTELLANETA

RUVO:  Bagdonavicius 13, Di Salvia 8, Laquintana 24, Marchetti 13, Jovic 16, Mascoli 4, Ippedico 12, Eremita ne, Barile ne, Iurilli ne. Coach Patella.

CASTELLANETA: Angelini 26, Cassano 5, Clemente 9, Petraitis 32, Mihaylov 6, Picaro 2, Resta 6, Gaudiano, Carucci ne, Pancallo ne. Coach Leale.

Parziali: 24-20; 26-28; 20-28; 20-10.

Arbitri: Marseglia (BR) e Menelao (BA).

Note: spettatori 300 circa con nutrita rappresentanza ospite.

Commenti

CONI Taranto, chiusura col botto per il progetto 'Domeniche di sport in allegria'
Corim Città di Taranto, il regalo di Natale arriva in anticipo: prova gagliarda e col Conversano è 2-2