Altri Sport

“San Ciro 2018 a Grottaglie” la grande festa in diretta sul web

19.01.2018 23:34

Siamo a Grottaglie. Fine gennaio. Il freddo punge la pelle del viso dei maestri della Foc’ra. In strada le prime luminarie. Nel cuore i primi brividi. Un evento atteso un anno. Un’emozione pronta da vivere. E’ la grande festa in onore di San Ciro.

 

Gir&Grafica racconta, anche per quest’anno, la Festa Grande che si tiene a Grottaglie, piccolo borgo della provincia di Taranto, nel cuore della Puglia.

Si conferma la partership con il Comitato dei festeggiamenti: anche per quest’anno il blog Gir è Media Partner.

 

“Documentare, diffondere e conservare. Attraverso queste tre azioni cerchiamo di fare la nostra parte nel custodire antiche tradizioni che i nostri avi ci hanno gelosamente donato. Memorie che resistono all’erosione di una società che ci vede sempre più proiettati al futuro, senza considerare il passato”, commenta Felice Bonfrate art director di Gir&Grafica, “San Ciro è una pagina significativa di vita religiosa, sociale, economica e culturale della nostra città”.

 

Il brand “lafocra.it nasce dalla esperienza maturata in oltre quindici anni nel divulgare in tutto il mondo attraverso la piattaforma e i media di internet la grande festa patronale che si tiene a Grottaglie. Un progetto editoriale che permette ai tanti grottagliesi sparsi in giro per il mondo per motivi di studio o lavoro di riannodare i legami con la terra natia. Un’idea resa concreta grazie alle altrettante testimonianze dei cittadini residenti che ogni anno “scoprono” attraverso Gir un aneddoto curioso, un particolare poco conosciuto, una storia, un volto o un luogo caro alla propria memoria.

 

Lafocra.it  pubblica in presa diretta, live, l’intero evento con tutti i suoi protagonisti: dall’accensione della Pira della vigilia alla processione dei fedeli scalzi del 31 Gennaio passando per la costruzione della foc’ra, la prima processione e l’ultima, il cosiddetto “ritorno”.

 

“La foc’ra”  è la declamazione in dialetto grottagliese del grande falò fatto di tralci di vite, rami d’olivo e legna accatastata con dovizia e maestria a formare una grande capanna con tanto di ingresso e comignolo per il fumo, che brucia in onore del santo di Alessandria d’Egitto patrono della città delle ceramiche.

 

Di prestigioso interesse la sezione dedicata alla processione alla scasata del 31 gennaio curata dal Prof. Rosario Quaranta, studioso della storia grottagliese. E poi, nei giorni della festa, tutto il calendario sempre aggiornato. Con un occhio attento ai ricordi di chi ha vissuto la festa negli anni del dopoguerra, il punto di vista di storici, intellettuali, artisti, politici e cittadini, le opere d’arte dedicate a San Ciro, le raccolte museali con reperti ed ex-voto e tanto altro ancora, con servizi esclusivi ed immagini particolari, dense di devozione e fede. Insomma una festa che non è solo religiosa o civile ma che abbraccia aspetti storici, culturali e sociali.

 

Un ringraziamento speciale al Comitato dei festeggiamenti, alle Confraternite e ai Padri Spirituali che ogni anno ci sono vicini in questo grande progetto editoriale. Con estrema gioia vi presentiamo l’edizione 2018: “una diretta” necessaria ai cittadini per continuare a preservare, con immutato trasporto, la devozione per il Santo Patrono; un reportage indispensabile per i grottagliesi fuori città; una grande documentazione informativa per i turisti interessati ai riti e alle tradizioni spirituali di una piccola cittadina del Sud Italia. Buona Festa a tutti… Evviva San Ciro”.

Commenti

Triathlon Taranto trionfa con il settore giovanissimi
Taranto, il programma del settore giovanile