Ippica

Ippica, sfida di gran livello nel clou

TARANTO – IPPODROMO PAOLO VI Presentazione di martedì 14 novembre 2017

13.11.2017 11:59

Martedì 14 novembre alle ore 15.05 avrà inizio il convegno di corse al trotto all’ippodromo Paolo VI, che proporrà ai suoi appassionati un programma composto da otto corse, che terminerà alle ore 18.40.

La prova di maggior tasso tecnico è la settima, il premio “Riviste”, che vedrà di scena nove cavalli di categoria B/C che si contenderanno il successo sulla distanza del miglio. La qualità dei protagonisti è talmente elevata che risulta complicato scegliere il concorrente cui affidare il ruolo di favorito.

Proviamo ad affidare gli onori e gli oneri a Puma Di Girifalco, vecchia conoscenza tarantina, da qualche mese in training da Marcello Vecchione con il quale ha saputo fare un ulteriore salto in avanti. Il figlio di Mr Vic viene da una bella vittoria ottenuta sabato a Roma, potendo agire però da schema più semplice rispetto a quello che troverà in questa occasione.

Avversari di tutto rispetto sono senza ombra di dubbio Urla Jepson, guidata da Marco De Vivo, molto bene di recente ed in grado di piazzare un parziale finale di grande valore. Ma anche i compagni di training Serrada Alor e Taurus Del Ronco, rispettivamente affidati ai fratelli Antonio e Gaetano Di Nardo possono puntare in alto; senza dimenticare Ranymede Fas, interpretato da Mario Minopoli Jr, che cerca di ritrovare quel successo che manca addirittura da marzo.

Gli altri, almeno per quanto riguarda un piazzamento, non partono di certo battuti. Soprattutto Sissy Starlight, che ritrova la guida di Antonio Convertini; e Sevan Best, che sta attraversando un ottimo periodo di forma, come del resto tutti gli effettivi di Claudio De Filippo. Mentre sembrano outsider Smart e Tentazione.

I NOSTRI FAVORITI: prima 7-3-2, seconda 2-14-5, terza 11-1-2, quarta 5-6-3, quinta 12-2-5, sesta 3-10-1, settima 9-8-6, ottava 5-13-11.

Omar Tufano

 

Commenti

Basket – C Silver, solo Taranto può sorridere
Ad Maiora straripante contro la Tre Erre Brindisi: 60-38!