Altri Sport

La Rosa Brindisi "vince" il coronavirus e torna in serie B. Il tecnico Piliego: "Imprenditori stateci vicini: abbiamo bisogno di voi per crescere ancora"

La società di ginnastica artistica brindisina si è classificata al primo posto nella zona tecnica 6, staccando il pass per il campionato nazionale di serie B. Un'eccellenza sportiva "made in Puglia" che ha bisogno del supporto di nuovi partners

06.12.2020 10:52

CAMPIONESSE Le ragazze dell'Enel La Rosa Brindisi vincitrici del campionato di serie CUn'impresa memorabile. La Enel La Rosa Brindisi, importante società di ginnastica artistica, torna in serie B dopo aver conquistato il primo posto nella zona tecnica 6 in occasione del campionato a squadra di serie C - GAF Artistica Femminile Interregionale disputatosi alla Palestra Ginnastica Civitavecchia lo scorso 28 novembre.

Un risultato raggiunto anche grazie all'accordo tra diverse società pugliesi, come la VVF Martinelli e l'Alegria.

I componenti di questo team sono i tecnici Barbara Spagnolo, Luigi Piliego, Gianluca Semitaio e Consuelo Caroli. Queste invece le ginnaste che hanno riportato Brindisi in B: Sonia Palmisano, Sofia Marrazza, Silvia Cito, Alessandra Vicchio, Syria Calella, Maira Casavecchia.

"E' una grandissima emozione ritornare su un palcoscenico così prestigioso - commenta l'Istruttore Federale e Direttrice Tecnica Regionale Barbara Spagnolo - abbiamo una squadra giovanissima e siamo ben speranzosi per il futuro per fare, perché no, un'ulteriore salto di qualità in serie A".

Disputare il campionato nazionale di serie B, però, comporta delle spese maggiori da affrontare e Luigi Piliego, Istruttore Federale e collaboratore del Direttore Tecnico Nazionale Enrico Casella, fa appello alla sensibilità degli imprenditori locali: "Saremo impegnati in tre gare che si disputeranno tutte al nord e che, inevitabilmente, comporteranno dei costi non indifferenti. La serie B della ginnastica artistica non è la serie B del calcio, non si parla di cifre troppo importanti, ma se vogliamo continuare nel nostro percorso di crescita dobbiamo avere vicini nuovi partners che credano nel nostro progetto".

Sulla preparazione ai prossimi impegni: "La B partirà l'8 febbraio, pertanto siamo già partiti per farci trovare pronti all'appuntamento. Stiamo modificando gli esercizi alzando il valore di partenza, considerato che il livello si alzerà di tanto. Lavoreremo ogni giorno quattro ore al giorno e chiederemo alle ragazze di venire in palestra anche qualche domenica: sacrifici necessari per dire la nostra anche in un torneo nazionale di così grande rilevanza".

La Rosa Brindisi è una società di successo. Tanti sono stati negli anni i riconoscimenti ottenuti dal club, affiliato alla Federazione Ginnastica D'Italia dal 1996: ultimi in ordine cronologico, prima dell'exploit delle ragazze, nello scorso settembre, il primo e il secondo posto nel campionato Gold Allievi A2 con i talentuosi Cristian Patimo e Luca Camassa.

Nel ricchissimo palmares della società brindisina, inoltre, spicca l'ottavo posto (su 121 atlete in gara) di Serena Licchetta ai Mondiali di Londra 2009.

La Rosa Brindisi: un'eccellenza "made in Puglia" da amare e da sostenere. 

 

 

 

 

Commenti

Italcave Real Statte, sei gol al Capena. E lunedì c'è il Pelletterie
Rossetti emoziona al Trofeo delle cinture: la quarta vittoria del professionista tarantino