Coppa Puglia / Coppa Italia

Coppa Puglia: cinque le squadre tarantine impegnate nei sedicesimi

a cura di Fabrizio Izzo

28.11.2018 07:05

Immagine ZaccagniLa competizione infrasettimanale riferita alle squadre di Prima e Seconda Categoria comincia ad entrare nel vivo, domani il via ai sedicesimi di finali con le partite di andata (le gare di ritorno si giocheranno il 13 dicembre). Dopo una prima scrematura con i triangolari eliminatori e il turno preliminare, il numero delle formazioni si è ridotto a 32. Le squadre si incontreranno in gare di andata e ritorno ad eliminazione diretta sulle quali sarà applicato il regolamento delle coppe europee.

Castellaneta – Noci: Turno alla portata per i valentiniani che incontrano il Noci, una squadra di seconda categoria che occupa il terzo posto in classifica nel suo girone e ha quattro punti in meno della capolista. I baresi sono ben attrezzati giocano un buon calcio e sono partiti, in campionato, per raggiungere i Play-Off, un avversario assolutamente da non sottovalutare. Il Noci, nel primo turno, hanno eliminato i pari categoria del Castellana in modo molto netto vincendo, in casa, 4 a 0 e in trasferta 3 a 0. Il Castellaneta, nel triangolare eliminatorio, ha messo fuori causa il Massafra e il Crispiano (doppio 3 a 0), due squadre del proprio girone. Biancorossi con la disponibilità di una rosa sicuramente più completa e dal tasso tecnico più elevato rispetto agli avversari. Gara di andata al De Bellis di Castellaneta che avrà dalla sua il non aver giocato domenica scorsa i 90 minuti contro l’Avio Brindisi (partita sospesa). Non è escluso che le due compagini possano sostenere un turn-over più o meno corposo in vista degli impegni di campionato che non sembrano proprio semplici, il Castellaneta ospiterà il Latiano mentre il Noci andrà in trasferta a Ceglie.

San Marzano – Ars et Labor Grottaglie: Il proseguimento del match di campionato giocato domenica scorsa al D’Amuri e finito con la vittoria grottagliese per 2 a 0. Grottaglie e San Marzano giungono ai sedicesimi dopo aver vinto i propri triangolari eliminatori, i rossoblu hanno estromesso il Fragagnano (vittoria per 6 a 1) e il Sava (pareggio 2 a 2) mentre i biancoazzurri nel loro mini girone l’hanno fatta da padroni battendo il San Giorgio 6 a 0 e successivamente la Tre Colli Montemesola 3 a 0. Squadre forse più concentrate sul campionato che sulla Coppa, il San Marzano nell’undicesima giornata ospiterà il Sava mentre il Grottaglie andrà in trasferta contro l’Atletico Acquaviva, impegni che potrebbero distogliere l’attenzione da questa competizione, da sempre, senza molto appeal. Stiamo, però, parlando di un derby che nelle precedenti partite si è mostrato piccante.

Atletico Martina – Ceglie: Due squadre che militano nel girone B del campionato di Seconda Categoria che si sono già incontrate nella quinta giornata di campionato, sempre al Tursi, e terminato con la vittoria, a fatica, dei martinesi per 2 a 1. L’Atletico nel primo turno ha eliminato il Locorotondo, 1 a 1 in casa e vittoria esterna 1 a 0, un passaggio del turno sul quale pochi avrebbero scommesso vista la differenza di categoria delle due squadre. Il Ceglie si è aggiudicato il triangolare preliminare battendo, in casa, il San Vito (prima categoria) per 2 a 1 e pareggiando 0 a 0 contro il Santa Rita in trasferta. Entrambe hanno escluso due formazioni di categoria superiore, un buon biglietto da visita che preannuncia un sfida dal risultato incerto per nulla scontato, nonostante l’Atletico si presenti con una squadra attrezzata e costruita per vincere.

Manduria – Veglie: Scontro equilibrato, dal risultato poco pronosticabile tra due squadre che in campionato stanno facendo bene, il Manduria terzo e il Veglie secondo, entrambe con una partita in meno. Sia il Veglie che il Manduria sono approdate ai sedicesimi attraverso i triangolari preliminari, i primi hanno eliminato i cugini dell’Atletico Veglie e il Leverano mentre i messapici hanno messo fuori il Don Bosco e l’Erchie. Il Manduria è partito con l’obiettivo promozione ma con la Coppa nei pensieri dove non vuole fare male, ritenendola una competizione prestigiosa. Veglie e Manduria, domenica scorsa, hanno praticamente riposato visto che le loro gare di campionato sono state rinviate per il mal tempo. Ci sono le aspettative per una partita avvincente e combattuta che probabilmente non avrà il Dimitri come teatro della disputa. Il terreno di gioco dell’impianto manduriano, già non in perfette condizioni, ha subito le conseguenze della copiosa pioggia caduta nel week-end e pertanto è molto plausibile che la gara di Coppa venga giocata altrove per preservare il manto erboso, soprattutto in virtù dello scontro diretto contro il Matino di domenica prossima, una gara che deve essere giocata nello stadio cittadino magari gremito, in ogni ordine di posto, della tifoseria biancoverde.

Commenti

Coppa Italia, la New Taranto C5 vola in finale di girone
Grottaglie: Memorial Simone D'Autillio