Taranto F.c. News

Taranto: Kelvin Matute a TST, 'Il mio futuro? A Taranto sono stato benissimo ma...'

Il bravo centrocampista: 'Abbiamo avuto troppi alti e bassi...'

14.05.2020 18:36

DI ALESSIO PETRALLA

E’, sicuramente, uno dei calciatori simbolo dell’attuale rosa del Taranto, il centrocampista Kelvin Matute che, a Tutto Sport Taranto, cerca di trarre le motivazioni sul campionato non positivo degli ionici: “Ho vissuto non al meglio questo momento che ancora non è passato. Sono a casa con la famiglia e con il pensiero verso chi ha sofferto”.

SOLUZIONI: “Al momento il Bitonto è primo e il Foggia è secondo e quindi sono loro le squadre che meriterebbero di salire. Non so come andrà a finire ma queste due sono meritatamente sopra: starà alla Lega se far salire solo la prima o magari tutte e due. Aspettiamo notizie”.

IL BILANCIO: “Sulla nostra stagione parlano i risultati: non è andata molto bene e ci sono stati tanti alti e bassi, soprattutto bassi. Non siamo riusciti a risalire. Personalmente è difficile giudicarmi perché il calcio è un gioco di squadra e se si pensa ad un singolo non si va da nessuna parte. E’ fondamentale il gruppo”.

IL CAMPIONATO: “E’ stato un girone H all’insegna dell’equilibrio con noi che non siamo riusciti a trovare continuità. Nonostante avessimo una rosa buonissima non era facile”.

TIFOSERIA: “I tifosi del Taranto sono calorosi e amano la propria squadra nel bene e nel male e per questo contestano. Ad Avellino, i supporters, ci fischiavano dopo un ko ma ci erano sempre vicini. Ritengo che anche se il Taranto, o un'altra formazione, gioca male la cosa fondamentale è portare a casa il risultato finale”.

IL FUTURO: “Ora è difficile parlare di mercato visto che, ancora, non si conosce il futuro del calcio. Si parla di riforme: solo dopo una decisione della Lega potrò capire cosa fare. Una cosa è certa: a Taranto mi sono trovato benissimo anche se pensavo di dare di più. Quando non arrivano i risultati diventa tutto più difficile”.

FOTO LUCA BARONE

Si ringraziano:

 

 

 

Commenti

Aldo Monza a TST: 'Ho il sangue rossoblù e un giorno tornerei volentieri'
Taranto: Il tecnico Gianluca Triuzzi a TST, 'Avrei dato un'altra chance a Panarelli'