Taranto F.c. News

Esposito: "Per noi sarà una partita difficile e ostica. Ma lo sarà anche per loro"

a cura di Massimiliano Fina

02.02.2019 19:07

In vista della trasferta di Nola, ai nostri microfoni è intervenuto l'ex attaccante rossoblu Gennaro Esposito. Di seguito sono riportate le sue dichiarazioni.

Domenica in casa contro il Taranto: un Nola reduce da una settimana piuttosto tranquilla visto che ha riposato. I rossoblu vittoriosi in casa contro il Cerignola e in trasferta a Bitonto. Che Nola vedremo e come si affrontano gare di questo tipo?

"Il Nola ha bisogno di punti salvezza, di fronte c'è una formazione blasonata e importante: prima in classifica. Per noi sarà una partita difficile e ostica ma lo sarà anche per loro".

Chi teme maggiormente degli uomini di Panarelli?

"Nel complesso la squadra. Non bisogna sottovalure nessuno, poi noi giochiamo in casa. C'è bisogno del nostro tifo. Ma non temiamo nessuno, massimo rispetto per una rosa formata da giocatori importanti".

Giocherai contro un pezzo del tuo passato: hai militato nel Taranto nella stagione 2015-16. Che emozione proverai?

"Sarà sicuramente bello giocare contro la squadra che deve vincere il campionato. Per noi è uno stimolo importante. A livello personale ne ho giocate tante da ex, sono abituato. Sarà bello sicuramente incontrare delle persone che ho conosciuto. Vediamo domenica cosa riusciremo a tirare fuori".

Cosa potrà fare la differenza in una gara del genere?

"Nell'arco dei 90 minuti, qualsiasi episodio: un calcio da fermo, una ripartenza o una decisione arbitrale. E' un campionato equilibrato, anche le squadre che lottano per salvarsi hanno delle individualità e sono organizzate". 

Un Taranto, privo dei suoi sostenitori, che domenica affronterà la terza gara in 8 giorni: potranno essere un arma in più per voi?

"Il Taranto ha due squadre. Non sarà sicuramente la condizione fisica a fare la differenza, può essere quella mentale perchè hanno spinto tanto per arrivare dove sono. Nel mio inconscio spero che sia un po' di appagamento, ma so che non sarà così. Dobbiamo fare il massimo per cercare di ottenere un risultato positivo. Per quanto riguarda i sostenitori è un peccato che non ci siano. Sarebbe stato un spettacolo: ci perde lo sport purtroppo. I tifosi del Taranto sono un'arma in più, sono il dodicesimo uomo".

 

Commenti

Real Sava: I Giovanissimi battono anche il Fragagnano
Serie C: Il Volley Club Grottaglie fa visita all’insidioso Specchia