News CT

Grottaglie: Equipe Salento, uno strumento innovativo a favore di calciatori e società

a cura di Fabrizio Izzo

21.05.2019 13:19

Nasce per la prima volta sul nostro territorio un piano di lavoro calcistico innovativo, ”Equipe Salento 2019”. Un’organizzazione in stile societario a disposizione di tutti i calciatori tra professionisti e dilettanti (FIGC), tesserati e non, che vogliano effettuare un pre-ritiro ed arrivare pronti al giorno del raduno ed inizio preparazione con il proprio club. Hanno già iscritto il proprio nome giocatori come: Federico Ortiz (Savoia); Damian Salto (Nocerina); Stephan Coquin (Valdiano); Vincenzo Richella (Fasano); Vittorio Prete (San Severo); Antonio Petranca (Trani) e Luigi Amabile (San Tommaso). I calciatori che hanno aderito al programma dovranno trovarsi, giorno 1 luglio alle 18:00, presso il Centro Sportivo “Monticello” a Grottaglie (Ta). La struttura sportiva, dotata di campi in erba sintetica di varie dimensioni e di tutti i confort di cui necessitano gli atleti, ospiterà le sedute di allenamento e sarà il quartier generale dell’”Equipe Salento” per tutta la durata del periodo che si protrarrà fino alla fine di agosto. L’iniziativa del progetto, patrocinata dall’amministrazione comunale in visione di Grottaglie 2020, è nata da una idea di Antonio Bruno, Direttore Sportivo di diverse squadre, ed ha come obiettivo principale quello di preparare i giocatori alla futura stagione calcistica ma soprattutto il voler elevare il livello di professionalità dei calciatori mettendo a disposizione degli stessi uno staff tecnico di professionisti. Il Responsabile Tecnico sarà Gerardo Viscido, allenatore abilitato “Uefa A” (stagione 2018/19 alla Nocerina), carismatico e uomo d’esperienza al cui fianco ci sarà l’argentino Guillermo Szeszurak (con esperienze nel campionato sudamericano anche al fianco di Maradona), due filosofie di calcio a confronto, un’antologia di idee con le quali sarà possibile solo crescere, inoltre ci saranno Massimo Carrieri, Simone Carrozzo e Gabriele Verdesca (collaboratori tecnici), Torre Domenico e Foggetti Raffaele (preparatori portieri), Luigi Gennarelli (preparatore atletico e responsabile dell’area fisica). Staff sanitario con il Dottor Maurilio Bruno (specialista ortopedico) come medico di riferimento, Michele Fornaro (osteopata), Alberto Monaco (massaggiatore sportivo). Faranno parte dell’organigramma anche Giuseppe Patruno (responsabile della segreteria). Vincenzo Saracino (responsabile della logistica, magazzino e struttura) e Mario Perrone (area grafica e video maker). Un gruppo di lavoro ancora da completare e in attesa di ulteriori figure di spicco che ne andranno ad incrementare il livello tecnico professionale. La professionalità non ha categoria e il lavorare con gente proveniente dal professionismo può solo che far crescere i giocatori in una caratteristica dove a volte si pecca. I calciatori lavoreranno tutti insieme a prescindere dalla categoria di provenienza, saranno seguiti passo passo da un punto di vista tecnico, tattico, atletico e psicologico, svilupperanno un lavoro sul campo al pari di una vera e propria squadra e sosterranno delle amichevoli contro formazioni blasonate. Le gare diventeranno così una vera e propria vetrina per tutti i giocatori che potranno essere visionati e tesserati da qualsiasi società ne sia interessata. In questo campo “Equipe Salento” si pone l’obiettivo di diventare, nel tempo, un punto di riferimento per atleti, tecnici e addetti ai lavori, offrendo alle società di calcio un valido strumento per l’assemblaggio delle squadre. Anche dal punto di vista mediatico “Equipe Salento” ha scelto i social (facebook) come mezzo di diffusione delle varie notizie, sulla pagina saranno riportate le varie informazioni relative alle attività giornaliere o settimanali con date e orari delle amichevoli e i punti di contatto. Oltre alle fasi di preparazione e gli allenamenti, a completamento di un programma calcistico a 360°, saranno organizzati incontri con l’AIC (Associazione Italiana Calciatori), molto attenta ad iniziative di questo genere, e un convegno medico sull’utilizzo dei farmaci nell’ambito del calcio.

 

Commenti

Morrone, la boxe si tramanda di padre in figlio
Scacchi: Consegnati attestati partecipazione proposta Unicef