Fuori dal Campo

Taranto crea cultura: incentivi e accelerazione d’impresa per il rilancio della destinazione Taranto puntando su turismo, cultura e creatività

15.12.2020 22:12

Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio - Porto di Taranto, Comune di Taranto, Invitalia, Infratel ItaliaDestination Makers e onde alte integrano le proprie iniziative per sensibilizzare il territorio alla creazione di imprese e progettualità in ambito culturale e creativo come volano per lo sviluppo turistico, anche crocieristico, di Taranto e per una migliore vivibilità del territorio a beneficio della comunità locale.

Secondo il rapporto Io sono Cultura 2019 realizzato da Unioncamere e Symbola, il settore Culturale e Creativo rappresenta un volano di sviluppo per la capacità di alimentare il soft power territoriale, ossia la capacità di ragionare in termini qualitativi per la creazione di benessere attraverso la cultura. In Italia, infatti, il settore ha ricadute positive anche su altri settori economici: l’intera filiera culturale produce 265,4 miliardi di euro, il 16,9% del valore aggiunto nazionale, con il turismo come primo beneficiario.

L’importanza strategica di integrare iniziative e progettualità in ambito culturale per promuovere lo sviluppo tarantino è alla base dell’evento “Taranto Crea Cultura”, che si terrà il 21 dicembre 2020 per integrare due opportunità concrete per lo sviluppo di nuova imprenditorialità e progetti di valore per il territorio: la misura Cultura Crea di Invitalia – che sostiene la nascita e la crescita di imprese/enti no profit nell’industria turistico-culturale in cinque regioni del Sud e che per Taranto si concentrerà su progetti e idee per la riqualificazione della Città Vecchia - e Hack for Destination Taranto - un mini percorso di accelerazione, parte di un più ampio e ambizioso progetto di destinazione promosso da Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio e curato da Destination Makers, con l’obiettivo di far emergere nuove idee e sviluppare servizi di qualità per l’accoglienza del turismo crocieristico delle navi che scaleranno il Porto di Taranto.

Attraverso Cultura Crea, misura finanziata dall’Asse II del PON Cultura e Sviluppo 2014-2020 e con il sostegno del Mibact, Invitalia vuole dare un concreto supporto allo sviluppo dell’ industria culturale creativa nel Sud Italia. Fino ad oggi grazie a Cultura Crea sono state finanziate ben 288 imprese, con 57,3 milioni di investimenti e 47,7 milioni di agevolazioni (dati aggiornati al 01/11/2020). Grazie ad uno stanziamento totale di 3 milioni verranno finanziate iniziative culturali, creative e in linea con i principi dell’economia circolare che sapranno dare nuova linfa al cuore pulsante della Città dei due mari, con una particolare attenzione alla riqualificazione della Città Vecchia .

L’evento sarà l’occasione per l’Autorità di Sistema del Mar Ionio di lanciare l’iniziativa Hack for Destination - Taranto organizzata in collaborazione con Onde Alte - società specializzata in civic hackathon e iniziative di open innovation - che realizzerà (marzo 2021), un piccolo percorso di accelerazione volto a far emergere idee imprenditoriali e progetti di valorizzazione per Taranto destinazione turistica e crocieristica, in linea con la nuova direzione strategica del porto di Taranto. L’hackathon si inserisce nel progetto lanciato dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio “Destination Make! Taranto” finalizzato a preparare Taranto, il suo porto e l’intero ecosistema locale alla sfida dei prossimi anni e alla costruzione di un sistema di accoglienza sostenibile del traffico crocieristico. L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio, in prospettiva della crescita degli scali crocieristici, desidera implementare la propria strategia mirata a posizionare Taranto come meta crocieristica di eccellenza. In occasione di questo evento, saranno comunicate le track tematiche definite sulla base delle esigenze del territorio e dalle quali partire per sviluppare nuove offerte e servizi, e verrà lanciata una call aperta a imprenditori e innovatori. L’Hack for Destination - Taranto si concluderà con un “Destination Lab” durante il quale i partecipanti potranno presentare il proprio pitch a una platea di potenziali investitori.

Apriranno l’evento i saluti di Sergio Prete, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio, Fulvio Lino Di Blasio, segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio, Fabrizio Manzulli , Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Marketing Territoriale del Comune di Taranto. A seguire Emma Taveri, CEO di Destination Makers, presenterà il percorso strategico intrapreso per la destinazione Taranto per l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio. Interverrà poi Valentina Cefalù, Responsabile New Media e Stakeholder Engagement di Infratel Italia, illustrando l’impegno di Infratel nel ridurre le distanze di connessione favorendo la transizione digitale per il rilancio del Sud.

Successivamente Paola Galuffo, Co-Founder di Periferico  con sede a Mazara del Vallo, porterà la sua testimonianza di giovane impresa culturale che contribuisce a rilanciare un territorio valorizzandone luoghi e spazi.

Vittorio Fresa, Responsabile Service Unit Cultura Crea di Invitalia presenterà poi la misura messa in campo per Taranto Città Vecchia e le sue possibili declinazioni per la destinazione. Infine, interverrà Massimiliano Ventimiglia, Founder & CEO di Onde Alte, per il lancio ufficiale di Hack for Destination - Taranto.

Al termine degli interventi sarà dato ampio spazio alle domande dei partecipanti. L’evento è aperto a tutti e si terrà online lunedì 21 dicembre dalle ore 16:30 alle ore 18:00, per partecipare è sufficiente iscriversi gratuitamente su Eventbrite (https://www.eventbrite.it/.../biglietti-taranto-crea...) per ottenere il link di collegamento.

Commenti

ASD Marzano Academy: Il Responsabile Logistico del Perugia Barci, 'Ho voluto fortemente quest'affiliazione'
"La spesa sospesa", bella iniziativa della PROTEZIONE CIVILE di Carosino ERA - N.I.T.A. Ciro Campagna