Settori Giovanili

Real Sava: Il presidente Solferino, 'I nostri tecnici tutti laureati e patentati'

29.01.2019 14:41

Una nuova realtà ambiziosa nel territorio tarantino, precisamente a Sava. Stiamo parlando del Real Sava del Presidente Carlo Solferino che delinea cenni storici, metodi e progetti: “La nostra società è nata nel 2013 da una scissione di sette-otto genitori per disaccordi con la società precedente in cui erano iscritti i nostri figli: si trattava di questioni importanti. In questi anni abbiamo svolto sempre campionati FIGC e di altri enti promozionali sportivi”.

LE CATEGORIE: “Nel Real Sava ci sono circa 120 iscritti e abbiamo praticamente tutte le categorie: Allievi, Giovanissimi, Esordienti, Pulcini, Primi Calci e Piccoli Amici. Tutti gli iscritti sono tesserati FIGC e partecipano ai relativi campionati di quest’ente. Dagli Esordienti in già si partecipa a tornei, anche, di altri enti”.

GLI OBIETTIVI: “Vogliamo far crescere i ragazzi: crescere umanamente prima, calcisticamente subito dopo cercando di dare la possibilità ai giovani atleti con qualità tecniche importanti di migliorare sempre di più. Ognuno ha un ruolo ben preciso: gli istruttori sono tutti laureati o con patentino di UEFA B. Poi abbiamo figure che lavorano a livello psico-motorio sui più piccoli, istruttori di tecnica individuale con patentino e tre laureati ISEEF oltre, ovviamente, agli allenatori che sono Domenico Nuzzo, Eliberto Pinca, Toni Cantarone, Mirko Sarli e Mino Caricasulo”.

ALLIEVI E GIOVANISSIMI: “Con queste due categorie vogliamo fare bella figura. Attualmente, nei rispettivi campionati sono prime entrambe: daremo il massimo per vincere. Il livello dei campionati FIGC è medio-alto e si gioca un calcio vero e tattico”.

MESSAGGIO: “Alle famiglie dico di far indirizzare i loro figli verso un sano spirito sportivo facendo prendere l’attività con impegno e non come passatempo, in modo da poter imparare a stare insieme e raggiungere obiettivi comuni come il successo in un campionato”.

Commenti

Seconda Categoria: pari della capolista in casa del Fragagnano, Montemesola e San Giorgio fanno lo stesso, il Maruggio perde a Savelletri
Olimpia Francavilla: Palumbo, 'Questa è una società molto seria'