1a Categoria

Prima Categoria: la vittoria è merito nostro non demerito del Grottaglie

a cura di Fabrizio Izzo

18.02.2019 11:51

Immagine ZaccagniIl Sava vince meritatamente contro il Grottaglie e riapre, almeno in parte, il discorso promozione. Prestazione molto positiva quella dei biancorossi che si sono espressi su buoni livelli vincendo il confronto sia dal punto di vista agonistico che tattico. Un Sava convinto e deciso che ha giocato una partita quasi perfetta, mettendo in campo quella consapevolezza di trovarsi di fronte all’ultima spiaggia, per alimentare le speranze promozione, al cospetto di una prima in classifica dai numeri stratosferici. Questo è quanto ha dichiarato mister Mazza nel dopo partita.

Mister Mazza: “Sono molto soddisfatto della vittoria e della prestazione della mia squadra, non abbiamo concesso niente ai nostri avversari. La chiave della nostra vittoria è stata la determinazione e quella di bloccare gli esterni. Loro hanno in Appeso e Pisano due elementi molto validi, ho alzato i miei esterni bassi pur rischiando di lasciare i centrali difensivi nell’uno contro uno. Con questa mossa ho proibito al Grottaglie di andare via sulle fasce, non permettendogli di sfruttare la velocità. La gara tatticamente è andata così come l’immaginavo e poi loro non hanno cambiato nulla nel corso della partita. Ho con me dei ragazzi importanti dal punto di vista del temperamento e oggi l’hanno messo in campo. Credo che la vittoria sia più merito nostro che demerito del Grottaglie. Il Grottaglie non è riuscito a fare la sua partita perchè noi non l’abbiamo concesso, siamo stati bravi a chiudere tutti gli spazi e a preparare bene tatticamente la partita. Potevamo chiudere i conti prima, Costantino ha fatto belle parate, abbiamo preso una traversa e un palo e alla fine, in pieno recupero, quella punizione poteva esserci fatale, sarebbe stata una beffa. Questa vittoria ci permette di avvicinarci al Grottaglie ma per vedere dove possiamo arrivare dobbiamo vincerle tutte, i punti persi non si recuperano più. Abbiamo però la consapevolezza che la finale Play-Off, a prescindere da chi sarà il nostro avversario, possiamo giocarcela alla pari. Devo essere sincero preferirei giocarmi la finale Play-Off contro il Grottaglie anziché trovarmi di fronte il Castellaneta. Siamo in uno buono stato di forma, oggi lo abbiamo dimostrato e piano piano stiamo recuperando tutti gli effettivi. Le assenze, l’indisponibilità di molti giocatori hanno un po’ pregiudicato scelte e cammino. In più occasioni mi sono trovato ad avere, in panchina, gente non arruolabile e anche oggi avevo un paio di elementi presenti ma che non potevano essere utili alla causa. Avere una rosa sempre disponibile ti permette di giostrare meglio nel corso della gara così come è successo quando abbiamo affrontato il Castellaneta. Nella ripresa loro hanno fatto quattro sostituzioni e chi è subentrato ha fatto meglio di chi è uscito. Noi, rattoppati e con pochi cambi a disposizione, abbiamo finito praticamente in nove. Comunque andiamo avanti per la nostra strada e godiamoci questo entusiasmo.”

Commenti

Prima Categoria: Sava presente, Grottaglie no
Basket | C Gold - Castellaneta è ancora viva, Taranto molla nel finale