Taranto F.c.

Taranto, Lentini: 'La squadra sta bene e stiamo recuperando brillantezza'

23.02.2021 12:29

DI ALESSIO PETRALLA

Vista la squalifica del tecnico del Taranto Giuseppe Laterza a presentare la sfida di mercoledì con il Bitonto, è l'allenatore in seconda degli ionici Giuseppe Lentini: "Mercoledì affrontiamo una squadra importante come il Bitonto costruita, ad inizio anno, per il salto di categoria. Con il cambio d'allenatore hanno ripreso il cammino e vengono da diversi risultati utili consecutivi. Sfideremo una formazione organizzata che avrà voglia di continuare il cammino intrapreso qualche domenica fa".

CONDIZIONE FISICA: "Le sostituzioni di domenica sono arrivate tardi perchè lo richiedeva la gara e sentivamo che potevamo sbloccarla. I ragazzi stanno bene fisicamente e rispetto a qualche settimana fa abbiamo minuti in più nelle gambe. Siamo fiduciosi per il proseguo del campionato. Inoltre stiamo recuperando brillantezza e lo dimostrano le sfide con Lavello e Picerno al quale abbiamo tenuto testa".

CACCETTA: "Nella passata stagione non faceva parte del Fasano: purtroppo con l'infortunio di Sposito in quel ruolo siamo contati e ci serviva un portiere nell'immediato. Gli altri sono giovani".

IL CAMPIONATO: "Questo è un campionato imprevedibile; lo dimostrano alcuni risultati di domenica scorsa come, ad esempio, i ko di Casarano e Sorrento. Le compagini del raggruppamento sono tutte ben organizzate e hanno una precisa identità di gioco. Per noi ogni match è importante e scendiamo in campo sempre per i tre punti. Poi, ovviamente, a volte ci si può trovare davanti ad un avversario più tosto".

IL CAMMINO: "Abbiamo tre partite da recuperare e, per ora, le lasciamo da parte. Pensiamo una partita alla volta. Attualmente la classifica è ambigua visti i tanti recuperi che ogni compagine deve disputare: è una graduatoria falsata visto che non esiste un quadro ben delineato. Con il girone di ritorno inizia un nuovo campionato con la squadre che ti conoscono".

MARSILI: "E' il nostro capitano e con Guastamacchia è l'atleta che ha giocato di più. Sicuramente mancherà ma abbiamo una rosa completa per sopperire ad ogni assenza. Siamo fiduciosi".

Si ringraziano:

Commenti

Museo Marta: Informazioni per le visite
Giochi Olimpici Tokyo 2021, la forza di un sogno