A.e.L. Grottaglie

Grottaglie: Marinelli, lo Squinzano si giocherà le sue carte

ufficio stampa Grottaglie

12.01.2018 10:46

Si chiama Squinzano o San Pietro Vernotico il prossimo avversario dell’Ars et Labor Grottaglie. Tipico testa coda con i padroni di casa penultimi in classifica, con 4 punti, e un Grottaglie lanciatissimo che cerca il settimo successo consecutivo. Match dalle caratteristiche più che simili a quella della settimana scorsa contro l’Erchie, una partita sulla carta scontata ma che poi tanto scontata non deve essere considerata. Il Grottaglie è nettamente favorito ma la partita deve essere comunque giocata con decisione e concentrazione per evitare sgradevoli sorprese. I biancoazzurri non possono farsi sfuggire l’occasione dei tre punti e contemporaneamente devono prestare attenzione ai risultati provenienti dagli altri campi, dove sono previsti incontri di grande interesse, i cui risultati potrebbero risultare molto favorevoli al Grottaglie. Allo Squinzano mancheranno tre calciatori: Greco, Sabelli e Biscosi appiedati dal giudice sportivo, per lo stesso motivo saranno assenti tra i biancoazzurri De Comite e Napolitano. Oltre alle assenze d’ufficio mister Marinelli dovrà fare un pò la conta dei disponibili visti gli acciacchi, di varia natura, e l’influenza che sta falcidiando la rosa. Anche ieri, nell’amichevole infrasettimanale contro la Tre Colli Montemesola di Terza Categoria, Marinelli ha messo in campo una formazione rimaneggiata, tanti gli assenti ma che comunque non hanno invalidato il test.

Le parole di mister Marinelli sulla partita di domenica contro lo Squinzano: “Questa è stata una settimana particolare, abbiamo avuto diversi problemi, ci sono diversi giocatori con problemi fisici e tanti assenti per influenza. Contro lo Squinzano avremo anche due squalificati e di conseguenza dovrò fare delle scelte quasi obbligate. Comunque a prescindere ci stiamo preparando bene per affrontare un avversario che si giocherà le sue carte, è una gara che ha le stesse caratteristiche di quella della settimana scorsa. Ieri abbiamo sostenuto un’amichevole contro il Montemesola, test positivo. Sappiamo perfettamente che ogni partita per noi è fondamentale a maggior ragione ora che ci siamo avvicinati alla vetta, i ragazzi si allenano con intensità, sono impeccabili sotto questo aspetto. Domenica, nonostante le assenze e le difficoltà che potremmo incontrare a causa del campo in terra battuta e di piccole dimensioni, dobbiamo scendere in campo senza guardare la classifica, non ci deve interessare ciò che ha fatto o non ha fatto il nostro avversario, sarebbe un errore, dobbiamo mettere la gara sui binari a noi più consoni. Ci vuole la giusta cattiveria, ci siamo fatti troppo male in passato e ora che stiamo scavando il giusto solco dobbiamo proseguire senza indecisioni.”

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

Marangione guarda al ritorno: "Italcave, pronta anch'io a dare il mio apporto"
Basket, nuovi guai per la Valle D'Itria Martina