Serie D girone H 2020/21

Taranto-Picerno, il doppio ex Crucitti: “Sarà una gara tosta e combattuta”

Il centrocampista siculo sul girone D: “saranno Casarano, Taranto e Picerno a lottare per la vittoria finale”

20.02.2021 10:41

 

A cura di Enrico Losito

Fisico alla Messi, ottima tecnica per un centrocampista con licenza di segnare: lui è Antonio Crucitti, classe 1987, calciatore attualmente in forza alla Cittanovese (serie D giorone I) la stessa formazione di Christian Silenzi, attaccante finito nelle mire degli ionici. Crucitti è anche uno dei doppi ex del confronto tra Taranto e Picerno avendo militato nella fila ioniche nella prima parte della stagione 2017-2018 con 15 presente all’attivo e 5 reti per passare a gennaio 2018 proprio al Picerno (15 presenze). Il centrocampista valuta così l’incontro di domani: “partita di cartello, a mio avviso molto sentita dalle due formazioni perché sono due realtà importanti in serie D: il Taranto è stata sempre la squadra da battere del girone mentre il Picerno si è aggiunto negli ultimi anni. I lucani malgrado siano una piccola realtà, a livello di bacino d’utenza, sono riusciti a fare cose straordinarie vincendo il campionato due anni fa. Poi sappiamo tutti com'è andata a finire ma loro sono stati bravi a ripartire alla grande. Stanno lottando entrambe per la vittoria del campionato dunque sarà una partita tesa e combattuta. Complimenti alle due società che sono riuscite a costruire due organici di livello assoluto malgrado le difficoltà dell’emergenza Covid. Per Taranto sarà importantissimo conquistare un risultato positivo in questa gara considerando anche le tre che ha da recuperare con prospettive davvero interessanti”

L’ALBUM DEI RICORDI.  La stagione 2017-18 con un ideale fil rouge tra Taranto e Picerno con Crucitti che divise l’annata con i due club: “Ricordi positivi in entrambe le squadre: a Taranto sono stato molto bene in quei 6 mesi. C’è un calore fuori dal comune e c’è voglia di fare calcio in maniera importante. E’ una piazza che ti fa sentire calciatore. Tra le tante positive ricordo il mio esordio in campionato allo Iacovone contro l’Aversa, gara nella quale realizzai il gol. Ricordo ancora il boato dei tifosi alla mia marcatura: è uno dei ricordi più belli che porto con me. La passione che ci mette Taranto per i suoi giocatori è particolare. Per quanto riguarda Picerno ovviamente parliamo di un’altra realtà: un paese piccolo che però mastica calcio con un presidente serio che investe tanto con professionalità. Porto con me nell’album dei ricordi la serietà delle persone e un paese accogliente”

IL GIRONE D. La chiosa finale del centrocampista siciliano è dedicata alla disamina del girone H: “Questo girone lo seguo sempre con molto interesse, le squadre che lotteranno fino alla fine per la vittoria finale saranno Taranto, Picerno e Casarano. Aggiungerei anche il Lavello in questo momento ma alla lunga le prime tre hanno qualcosa in più. Vi seguo sempre con tanto interesse e alla fine spero che possa festeggiare il Taranto”  

Commenti

Mercato: Ex difensore del Taranto per la Fidelis Andria
Giochi Olimpici Tokyo 2021, la forza di un sogno