2a Categoria

Seconda Categoria: Martina e Montemesola vincono i derby contro San Giorgio e Maruggio e vanno avanti, il Fragagnano ritrova la vittoria contro il Pezze

a cura di Fabrizio Izzo

04.12.2018 16:25

Immagine ZaccagniNel primo derby tarantino previsto dalla nona giornata l’Atletico Martina batte 3 a 0 il San Giorgio e prosegue la sua marcia in vetta alla classifica. Per i sangiorgesi quarta sconfitta stagionale e quinto posto in condominio con il Ceglie. Partita non bellissima con poche occasioni da rete e giocata su un campo allentato dalla pioggia. Atletico Martina vittorioso ma non brillantissimo, il gioco dei padroni di casa è risultato macchinoso e non fluido con una vittoria arrivata anche a causa di alcune ingenuità difensive avversarie. Il San Giorgio che si è fatto leggermente preferire sotto il profilo del gioco, piange una sconfitta nata principalmente da errori individuali nel reparto difensivo. Primo tempo non esaltante, poche le azioni rilevanti da entrambe le parti, i padroni di casa sfiorano la rete con Cosenza che calcia alto da buona posizione mentre Lacirignola si esibisce in una parata plastica su colpo di testa di Catapano. Dopo le avvisaglie l’Atletico trova il goal del vantaggio, Cosenza sfrutta una disattenzione di Bonsignore per involarsi verso la porta e battere Di Anna. Secondo tempo lento, ancor meno interessante del primo con il Martina intento a gestire e a controllare e il San Giorgio a far girare palla per trovare il varco giusto senza però trovarlo. A movimentare un po’ la situazione ci pensa la difesa sangiorgese, Bonsignore controlla una palla con sufficienza, Massafra ne approfitta e va a concludere battendo Di Anna in uscita. Al 65° il San Giorgio reclama un rigore per un fallo di Palmisano su Catapano che l’arbitro battezza fuori area ma che a troppi è sembrato all’interno dei sedici metri. La terza rete di Venere, con un delizioso pallonetto, chiude definitivamente la gara. Il Martina vince anche quando non convince completamente, una caratteristica fondamentale per una squadra che aspira a vincere il campionato. Il San Giorgio si è vestito da Babbo Natale regalando due goal su tre agli avversari, una squadra composta da gente così esperta non può permetterselo. Il calendario domenica prossima metterà di fronte l’Atletico Martina e il Castellana, nella terra delle grotte, mentre all’Alberto Rizzo sarà di scena il Savelletri, uno scontro diretto.

La Tre Colli Montemesola espugna il Demitri di Maruggio battendo la Virtus 3 a 2 ma non senza patema. Netta la differenza tra le due squadre sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista tattico. Il Montemesola ha è riuscito a vincere di misura ma le reti a favore dei biancoverdi sarebbero potute essere molte di più. Il Maruggio ha messo in campo le armi a sua disposizione riuscendo a passare in vantaggio per ben due volte con le uniche due azioni create. Nel primo tempo la Tre Colli è stata devastante ha collezionato un numero industriale di opportunità da rete sistematicamente fallite. Nel calcio solitamente quando non segni vieni punito e così è stato, su una rapida ripartenza i padroni di casa, al 14°, trovano il vantaggio con Chiego freddando i montemesolini. I ragazzi di mister Santoro hanno mantenuto la lucidità necessaria proseguendo nel martellamento e trovando il momentaneo pareggio con Traorè al minuto 35. Nella ripresa stessa musica, Montemesola all’arrembaggio e Maruggio sulla difensiva e nonostante tutto ancora una volta al 60° i virtussini beffano gli ospiti con Maturo, bravo a ribadire in rete una respinta del portiere dopo un calcio di punizione. Tutto da rifare per la Tre Colli che anche in questo caso ha continuato a premere sull’acceleratore trovando ancora una volta il pareggio e successivamente la rete della vittoria rispettivamente all’83° e all’87° sempre con Traorè, ragazzo del 99 rivelazione del campionato e capocannoniere del girone. La Tre Colli ha rischiato di non vincere ma ha meritato i tre punti mentre la Virtus Maruggio è sembrata fragile e troppo spesso poco organizzata tatticamente. I montemesolini continuano la loro cavalcata mantenendo invariate le distanze dal Martina e allungano sul Noci, terzo, ora a quattro lunghezze. Per la Virtus Maruggio la salvezza, probabilmente, passa per la sessione invernale del mercato. Per domenica prossima altro derby per il Montemesola che al comunale ospiterà il Fragagnano in un incontro che si preannuncia vibrante ed equilibrato. La virtus Maruggio sarà invece impegnata in quel di San Vito dei Normanni contro il Santa Rita uno scontro diretto importantissimo.

Il Fragagnano dopo una sconfitta e due pareggi, nelle ultime tre partite, ritorna a vincere contro il Pezze sul sintetico del Santa Sofia. Una vittoria meritata, un 3 a 1 che poteva essere anche più largo. Molte le occasioni per i padroni di casa che non sono state sfruttate per frenesia, mancanza di precisione e bravura del portiere avversario. I padroni di casa trovano il vantaggio al 25° del primo tempo con Jaàfar Yusuf ragazzo di origini tunisine all’esordio assoluto in campionato. Una rete figlia della caparbietà e della voglia di calcio di un giocatore in grado di andare a rubare palla agli avversari, puntare la porta e battere il portiere. Prima della fine del tempo occasione per il raddoppio con Scarano, punizione diretta sotto l’incrocio dei pali e splendido intervento dell’estremo difensore brindisino. In apertura della seconda frazione gioco altra opportunità per il Fragagnano, Bari Youssef, solo davanti al portiere, non riesce ad angolare il tiro facendoselo parare. Così si passa dal possibile 2 a 0 al sicuro 1 a 1, il Pezze in una delle rare offensive realizza il goal pareggio con Musa, bravo ad anticipare i difensori di casa, per la verità poco reattivi, e a depositare in rete. I biancoverdi subiscono il contraccolpo del pareggio e sbandano, mister Molino legge bene la situazione e con alcuni cambi scuote gli undici in campo dando nuova verve alla squadra. Al minuto 80 il Fragagnano si riporta in vantaggio, calcio d’angolo di Scarano e colpo di testa di Tamba con la palla che finisce alle spalle del portiere. Terza rete dei padroni di casa ad opera di Scarano, grande prova la sua, che intercetta una palla a centrocampo e dopo uno scambio con Jaàfar punta la porta avversaria andando a gonfiare la rete brindisina per il conclusivo 3 a 1. Il Fragagnano ha meritato la vittoria offrendo una buona prestazione, anche la reazione al pareggio avversario è stata notevole, di carattere e senza la quale la partita non sarebbe stata vinta. Domenica prossima impegno difficile e intrigante per il Fragagnano che renderà visita alla seconda in classifica, la Tre Colli Montemesola. Derby tarantino tra biancoverdi.

Commenti

Taranto: Ufficiale, con il Granata si giocherà sabato pomeriggio
Real Virtus Grottaglie, Palmieri fa visita al Settore Giovanile del Foggia