Taranto F.c.

Punto D/H, il tecnico Arleo: 'La Pandemia può favorire il Taranto'

L'ex allenatore del Picerno a TST: "AZ Picerno-Taranto? A centrocampo sarà una bella lotta"

16.02.2021 12:54

DI ALESSIO PETRALLA

E’ terminato il girone d’andata del campionato di serie D/H e a tracciarne un punto completo, a Tutto Sport Taranto, è l’ex tecnico dell’AZ Picerno, prossimo avversario del Taranto, Pasquale Arleo: “E’ un campionato un po’ falsato per via dell’andamento della Pandemia e tra gare non giocate e recuperi in momenti diversi. Nonostante ciò il girone è sempre di buon livello con squadre ben attrezzate come Taranto, Casarano e Picerno oltre a mine vaganti come il Lavello che dopo la sconfitta di Taranto può aver ridimensionato qualcosa: possono dare fastidio”.

ZONA ALTA: “La Fidelis Andria ha un buon organico difficile da battere ma rispetto al Taranto e al Casarano ha qualcosa in meno. Il Sorrento ha ottenuto grandi risultati ma anche qualche battuta d’arresto come è successo prima del loro stop. Se la giocheranno Taranto, Casarano e Picerno con il possibile inserimento di Andria e Lavello”.

IL TARANTO: “Sul piano psicologico il successo interno con il Lavello può dare una grossa spinta emotiva agli ionici. Potenzialmente è la capolista e i tre punti di domenica valgono sei. E’ una formazione con una buona organizzazione di gioco e con calciatori bravi per la categoria. Questa Pandemia, secondo me, può favorire i rossoblù: è vero il pubblico tarantino è il dodicesimo uomo in campo ma dopo dei passi falsi può creare anche un po’ di difficoltà agli eventuali calciatori non da Taranto. Lo stadio vuoto, in un certo senso, può dare serenità”.

ZONA BASSA: “Nelle parti basse della graduatoria la situazione è molto confusa: se non si recuperano partite è difficile farsi un’idea. Diverse squadre sono invischiate nella lotta per non retrocedere: tra queste c’è il Francavilla in Sinni che ha un buon organico. Situazione equilibrata anche qui”.

LE SORPRESE: “In positivo c’è il Lavello che nessuno l’accreditava tra le pretendenti mentre in negativo c’è il Bitonto che ha un organico di primo livello che non sta confermando il proprio valore”.

TARANTO-AZ PICERNO: “Sarà una sfida di altissimo livello in cui il Picerno se la giocherà senza tatticismi. I lucani hanno fatto meglio in trasferta e dispongono di atleti importantissimi come Pitarresi e Dettori: calciatori che hanno fatto la serie C da protagonisti. A centrocampo sarà una bella lotta”.

Si ringraziano:

 

Commenti

Riforma dello Sport e Ristori: le risposte dell'ex Ministro Spadafora
Mercato: Il Taranto su un attaccante della Cittanovese