Basket Femminile

L'amarcord di TST: Karen David, 'La vittoria più bella? Lo scudetto conquistato in casa'

L'ex cestista brasiliana: 'Peccato non aver vinto la Europe Cup: ci siamo fatte sfuggire un titolo molto ambito'

01.05.2020 20:28

DI ALESSIO PETRALLA

Due scudetti, precisamente nelle stagioni 2008-09 e 2009-10, e una Supercoppa Italiana nel 2009 (oltre a tante presenze con la sua nazionale), per l'ex ala brasiliana del Cras Basket Taranto, Ilisaine Karen David che, a Tutto Sport si immerge in quei fantastici ricordi: "Ricordo che non incominciammo benissimo il campionato 2008/2009 che poi fu anche l'anno in cui approdai in riva allo Ionio. Avevamo una gran bella squadra, ma all'inizio faticammo un po' per poi prendere i giusti ritmi e carburare. Anche per questo all'esordio, al Palamazzola, si sentiva una certa tensione. Quando giocai le prime partite avevo in mente benissimo quel palazzetto che ricordavo sempre pieno con tanti tifosi caldi".

LA VITTORIA PIU' BELLA: "Credo sia stata la vittoria dello scudetto in casa nel campionato 2009/2010. L'anno precedente fu una serie scudetto molto intensa ma il trionfo arrivò fuori casa. Ovviamente è più emozionante vincere con tutti i tifosi al proprio fianco".

IL GRUPPO E COACH RICCHINI: "Sono stata due anni e mezzo a Taranto: mesi, davvero, memorabili. Il gruppo era fantastico e con tante giocatrici di diverse nazioni, di diverse culture e di diverse esperienze cestistiche. Nonostante tutto ciò c'era rispetto e ammirazione reciproca: tutte, inoltre, puntavamo verso un unico obiettivo. Era un spogliatoio molto compatto. Lo staff era di qualità, con coach Ricchini che aveva un compito difficile nel gestire un gruppo composto da giocatrici molto talentuose".

PRESTAZIONE IMPORTANTE: "Non so quale sia stata la mia prestazione più importante, ma mi ricordo la prima partita della finale Eurocup 2008/2009, in casa con il Galatassaray, in cui disputai una buonissima partita: speravamo tanto di vincere quella competizione. Purtroppo non ci riuscimmo perdendo nel supplementare in Turchia. Questo è il mio rammarico più grande: ci siamo lasciate scappare un titolo molto ambito...".

LA TIFOSERIA: "Ricordo con affetto i tifosi tarantini: il loro calore, le loro attenzioni, la presenza costante in allenamento, le partite con gli spalti pieni e l'amore per la maglia e la città. Come scordarsi della grande festa, al nostro rientro da Venezia, dopo aver vinto lo scudetto 2008/2009?".

MESSAGGIO: "E' veramente un peccato che la città di Taranto non abbia più una squadra in serie A1. Auguro che presto ci sia un ritorno nei grandi campionati, perché i tifosi se lo meritano. Sicuramente, Taranto è un pochino anche la mia città... un abbraccio a tutti".

Si ringraziano:

 

Commenti

Adam Ouattara a TST: 'Taranto? Mi fa male non aver avuto la possibilità di esprimermi'
Taranto: Mercato, un difensore nel mirino del Parma...