1a Categoria

1^ Categoria Finale Play-Off: il Sava spreca il doppio vantaggio, il Castellaneta reagisce e vince

a cura di Fabrizio Izzo

13.05.2019 02:03

Immagine ZaccagniIl Castellaneta, privo di Gjonaj capocannoniere del girone, vince 3 a 2, in rimonta, contro il Sava e si aggiudica la finale Play-Off del girone B della Prima Categoria. Si è giocato davanti a circa 400 spettatori sul perfetto sintetico del De Bellis reso però scivoloso dalla pioggia, a tratti battente, caduta per tutta la durata della gara. Il Castellaneta vincendo completa l’opera e aspetta i ripescaggi, il Sava spreca il doppio vantaggio e si mette in coda per un posto in Promozione. Cronaca.

Primo tempo vivace ma avaro di emozioni se non per le due reti segnate dal Sava.

5° Pinto, sulla destra, sfugge alla marcatura di Coccioli e mette al centro un pericoloso cross rasoterra prontamente neutralizzato da De Marco in uscita sui piedi di Recchia;

32° punizione di Vasco dalla sinistra, lato corto dell’area, e palla sotto l’incrocio sul secondo palo con Lavarra battuto: Castellaneta 0 Sava 1;

39° la reazione dei padroni di casa è tutta in un cross di Pinto dalla destra sul quale Romanelli arriva in ritardo;

43° Buttiglione nel tentativo di rinviare di testa un traversone dalla destra tocca la palla con la mano. L’arbitro, ben appostato, indica il dischetto. Vasco batte e segna: Castellaneta 0 Sava 2;

46° Haka, dall’interno dell’area, gira in porta senza impegnare più di tanto De Marco.

Nel secondo tempo il Castellaneta getta il cuore oltre l’ostacolo, il Sava si abbassa forse troppo concedendo campo agli avversari. I valentiniani ringraziano e seppur in modo non del tutto ordinato riescono a ribaltare il risultato.

48° Cross di Urbano dalla sinistra deviazione sotto misura di Vasco e facile parata di Lavarra;

52° Pinto converge al centro dalla sinistra e calcia da fuori area a giro sul secondo palo con la sfera che finisce fuori non di molto;

59° Eleni interviene in area su Romanelli e lo mette giù, il sig. Sciolti decreta il penalty che Greco con freddezza realizza: Castellaneta 1 Sava 2;

68° Eleni da fuori area calcia violentemente e la palla sfiora il palo alla sinistra di Lavarra;

74° Cecere batte una punizione dall’interno della lunetta ma mette alto;

81° Angelè respinge vistosamente con una mano un traversone in area dalla sinistra, il direttore di gara per la terza volta indica il dischetto. Batte Greco e spiazza De Marco: Castellaneta 2 Sava 2;

86° Cimino calcia una punizione dalla sinistra, palla in area, e Gioia di testa mette fuori;

87° azione manovrata del Castellaneta, Panzarea per Russo che dal fondo mette al centro, Cecere tutto solo, ad un passo dalla porta, di testa mette clamorosamente fuori;

88° Angelè respinge di testa, la palla carambola su Cecere che involontariamente smarca Pinto, l’under di casa si invola verso De Marco e lo batte con un colpo sotto: Castellaneta 3 Sava 2.

Castellaneta abulico nel primo tempo e Sava attento a sfruttare le uniche opportunità a disposizione. Il 2 a 0 per gli ospiti alla fine dei primi 45 minuti è legittimo. Nella ripresa il Castellaneta aumenta i giri e il Sava cala di intensità. I valentiniani, a volte anche in modo disordinato, mettono sotto pressione gli avversari riuscendo prima a pareggiare e poi a sorpassare gli ospiti. Con la vittoria il Castellaneta (prima nella regular season ma sconfitta nello spareggio e vincitrice Play-Off ) acquisisce priorità uno negli eventuali ripescaggi estivi 2019/20 davanti al Manfredonia (girone A – vincitrice Play-Off – 81 punti in classifica). Il Sava (perdente Play-Off) acquisisce priorità quattro, al pari del Veglie (girone C – perdente Play-Off – 66 punti in classifica), nella graduatoria dei ripescaggi alle spalle del Manduria priorità tre (girone C – vincitrice Play-Off – 68 punti in classifica).

Tabellino

CASTELLANETA – SAVA:3 – 2

Formazioni

Castellaneta: Lavarra, Buttiglione, Russo, Panzarea, Macaluso, Intini, Recchia (Pietracito), Greco, Haka (Cecere), Romanelli, Pinto (Marra). A disp. Bufano, Favale, Tanzarella, Cantalice, Maggi, Gasparre. All. D’Alena.

Sava: De Marco, Trisciuzzi (Denisi), Coccioli (Morleo), Eleni, Angelè, Biasi, Colluto (Caputo), Gioia, Vasco, Cimino, Chirivì (Urbano). A disp. Pastore, Teodoro, Moscogiuri, Di Comite. All. Mazza.

Marcatori: 32° e 43° (rig.) Vasco (S), 59° (rig) e 81° (rig) Greco (C), 88° Pinto (C).

Ammoniti: Angelè (S), Morleo (S), Urbano (S), Gioia (S), Pietracito (C), Marra (C), Pinto (C), Cecere (C).

Arbitro: Gabriele Sciolti della sezione di Lecce

Commenti

Morrone, la boxe si tramanda di padre in figlio
Le gesta dei magnifici 7, la  Erredi Volley Taranto batte in Sicilia la Volley Avimecc Modica  e si porta ad un passo dalla serie A3