Calcio a 5 Maschile

Bernalda Futsal: Caetano: “Non cambiano gli obiettivi...Vogliamo la A2“

01.03.2019 17:42

Smaltita la sconfitta, la prima della gestione Do Amaral, in casa della capolista Bisignano, i rossoblu hanno trascorso una settimana di lavoro intenso meditando sugli errori commessi sabato scorso nella trasferta calabrese. Per Gallitelli e compagni è d'obbligo reagire per tornare al successo e ritrovare il sorriso al “Palacampagna”, dove sabato pomeriggio (calcio d'inizio ore 16:00) arriverà la Farmacia Centrale Paola. Un altro snodo importante per il cammino del team bernaldese in prospettiva play off. Sul prossimo impegno e gli obiettivi dei lucani abbiamo ascoltato il laterale rossoblu Luiz Paolo Caetano non prima di commentare la sconfitta contro il Bisignano: “Loro di sicuro sono una bella squadra del resto la classifica parla chiaro. Noi eravamo consapevoli che sarebbe stata una partita decisa dai dettagli soprattutto per chi avrebbe sbagliato meno. In ogni caso c'è da sottolineare che abbiamo patito l'assenza di un elemento come Fusco che è importante in fase difensiva. Indipendentemente dalla sconfitta penso che da un po' di tempo abbiamo imboccato la strada giusta e ci riscatteremo presto”. Malgrado la sconfitta non cambiano gli obiettivi in casa Bernalda: “Il nostro è sempre quello di vincere il campionato anche se sappiamo che sarà difficile. Non importa se attraverso il primo posto o i play off: vogliamo portare il Bernalda in A2. Per questo sarà importante conquistare i tre punti in ogni gara che resta fino al termine del campionato”. Sul Paola: “Non conosco in maniera approfondita il nostro prossimo avversario ma sono convinto che sarà un'altra battaglia perchè ogni squadra che affrontiamo gioca senza risparmiarsi. Penso sarà una partita difficile: tesa e intensa sotto il profilo agonistico. Dovremo essere molto concentrati per conquistare i tre punti”.

Commenti

Olimpia Francavilla: Candita, 'I più grandi mi aiutano a crescere'
Basket M: Cus Jonico, Baraschi e Giovara determinati: “Impegno massimo per i tifosi”