Coppa Puglia / Coppa Italia

Coppa Puglia: gare di ritorno dei sedicesimi di finale

a cura di Fabrizio Izzo

12.12.2018 14:16

Immagine ZaccagniGrottaglie – San Marzano: Il risultato di 2 a 0 maturato nella gara di andata, al Casilini, mette i rossoblu in una situazione di vantaggio nei confronti del Grottaglie. Si tratta comunque e di un derby e pertanto nulla può essere dato per scontato. Il Grottaglie, che ha la Coppa gli obiettivi stagionali, per qualificarsi dovrà vincere obbligatoriamente con tre goal di scarto e magari senza subirne alcuno. Il San Marzano ha due risultati su tre a disposizione e potrebbe permettersi anche di perdere purché i goal di differenza siano inferiori ai tre. Situazione non facile per i padroni di casa che se vogliono passare il turno dovranno dare fondo alla maggior parte delle loro energie. Il San Marzano, forte dello score dell’andata, può affrontare la gara con più tranquillità e pensare maggiormente al campionato dove non sta attraversando un periodo positivo, vedi l’ultima sconfitta in casa dell’Acquaviva. Sicuro turn-over per un Grottaglie che pare debba fare i conti con qualche defezione di troppo a causa di infortuni mentre gli ospiti potranno giostrare al meglio con la formazione visti anche i nuovi arrivi dicembrini. Sarà la partita, se inserito in distinta, di Zito un ex che ha trascorso 15 anni con la casacca biancoazzura addosso e che domani se la troverà contro. Arbitrerà il sig. Marco Colazzo della sezione di Casarano.

Veglie – Manduria: Per il Manduria sono ore di travaglio viste le ultime vicissitudini legate al cambio sulla panchina ma questo non dovrebbe distogliere l’attenzione da un incontro comunque importante per i messapici che in Coppa puntano a fare bene. Il risultato dell’andata, 2 a 0, mette i biancoverdi in una posizione di vantaggio rispetto ai leccesi che dovranno fare un grosso sforzo per ottenere la qualificazione (vincere con un margine di tre goal). Il Manduria, forte di due risultati su tre ma anche di un’eventuale sconfitta se inferiore ai tre goal di scarto, può gestire le forze e così come il San Marzano pensare alla gara di campionato dove ha perso già quattro incontri (l’ultimo contro il Leverano penultimo in classifica) un numero considerevole per una squadra che punta a vincere il girone. Assenti sicuramente Termite e Margarito, entrambi infortunati ma in via di guarigione, i biancoverdi doseranno precauzionalmente il minutaggio dei titolarissimi in vista della gara del Dimitri contro i Calcio Soleto, castigatore proprio del Veglie domenica scorsa. Il direttore di gara sarà il sig. Piergiacomo Palermo della sezione di Bari e sulla panchina messapica siederà mister De Bartolo, allenatore della Juniores, all’esordio assoluto su una panchina di prima squadra come diretto responsabile.

New Banana Club Ceglie – Atletico Martina: Una gara che si incastra forse nel momento meno opportuno per i martinesi. L’Atletico, oltre a dover necessariamente vincere per ottenere il passaggio agli ottavi, deve fare i conti con il post sconfitta in campionato (a Castellana contro la penultima) che non lo vede più solitario in testa alla classifica e il big match di domenica al Tursi con la Tre Colli Montemesola compagna di viaggio in vetta. Condizione piuttosto spinosa per mister Lella che dovrà barcamenarsi tra gli interessi di Coppa, quelli di campionato e qualche infortunato con il dubbio se schierare o meno chi dagli acciacchi potrebbe rientrare. Sembrerebbe, però, evidente che l’obiettivo principale per il Martina sia il campionato e pertanto domani a Ceglie il turn-over sarà una certezza. I brindisini, dal canto loro, mirano a fare bene in Coppa, arrivare agli ottavi sarebbe già prestigioso, e in più hanno ambizioni anche in campionato tanto è vero che in questa sessione di mercato si stanno muovendo oculatamente per rinforzarsi. Pronostico certamente non scritto ma che non vede favorito l’Atletico Martina, forse anche per scelta. Dirigerà Vincenzo Rossi di Molfetta.

Noci – Castellaneta: Poco da dire su un incontro già segnato dal clamoroso risultato dell’andata, 8 a 0 per il Castellaneta. Fermo restando che l’imprevedibilità del calcio non ha eguali sembra davvero improbabile che il Noci riesca a qualificarsi per gli ottavi. Per il Castellaneta sarà la tipica gara infrasettimanale d’allenamento propedeutica alla difficilissima partita di campionato che domenica lo vedrà affrontare il lanciatissimo Locorotondo. Opportunità per mister D’Alena di tenere in campo chi ha giocato meno e far esordire qualche giovanotto, un atteggiamento che ha sempre contraddistinto positivamente la società biancorossa. Arbitro Domenico Paparella di Bari.

Commenti

Talsano: Ingrosso, 'Il Carovigno ci farà la guerra'
IL PRESIDENTE NAZIONALE DEI COMMERCIALISTI MASSIMO MIANI INTERVIENE A TARANTO PER PARLARE DI ECONOMIA DEL MARE