UG Manduria

Manduria: Mastrovito, direttore della scuola calcio

Ufficio Stampa Manduria

05.08.2020 19:38

La stagione 2020 - 2021 potremo definirla un po’ come l’anno zero per la scuola calcio targata UG Manduria Sport. Finalmente dopo anni di corrente alternata un progetto nuovo e assolutamente importante per la base del vivaio messapico. La società vuole ripartire in questo settore con convinzione, ritenendo la scuola calcio il primo step verso un successivo e completo settore giovanile come supporto fondamentale dal punto di vista tecnico. Il presidente Palmisano ha assegnato la direzione della scuola calcio a Fabrizio Mastrovito, una persona di fiducia già titolare di un incarico indispensabile nell’ambito della prima squadra, dove ricopre il ruolo di preparatore atletico. Quindi doppia veste per Mastrovito che sarà coadiuvato dal prof. Giuseppe Pastorelli a cui è stata affidata la direzione tecnica. Queste le parole di Fabrizio Mastrovito al nostro ufficio stampa.

“Sono molto orgoglioso di essere stato investito di questa carica e ringrazio la società per la fiducia riposta in me. Dopo diversi anni ritorniamo a dare un aspetto organizzativo di alto livello alla scuola calcio dell’UG Manduria. Con noi  lavoreranno persone competenti e qualificate (patentino UEFA B), tra i campi vedremo gente professionalmente preparata e proprietaria di quel know-how in grado di far crescere i nostri ragazzi. Per quanto riguarda questo aspetto è stato scelto, per la direzione tecnica, Giuseppe Pastorelli, un ritorno a me gradito nell’ambito societario poiché ritengo sia una persona altamente competente in materia. Utilizzeremo la nostra scuola calcio per insegnare quei valori sportivi che in ogni modo indicano la giusta via per una società umana sana. Prima uomini e poi calciatori, sarà un po’ questo il nostro slogan. Programmeremo incontri periodici con i genitori per discutere sulle problematiche della società attuale, li renderemo partecipi e parte integrante del nostro percorso di crescita sia dal punto di vista calcistico che sociale. Il loro coinvolgimento avrà lo scopo di rafforzare il rapporto di fiducia e credere nel progetto, noi e i genitori come una squadra per lavorare insieme e percorrere la stessa strada. Saranno sviluppati lavori su base motoria e coordinativa per aumentare la capacità di ogni ragazzo nel rapportarsi con il pallone e non solo. Per noi non sarà importante il risultato, cercheremo di sviluppare quelle virtù umane che oggi spesso passano in secondo piano ma che sono importanti nello sport e nella vita comune. Faremo assaporare ai nostri ragazzi un mondo più vivo e meno virtuale . Il nostro obiettivo, inoltre, sarà quello di far crescere nei nostri piccoli quel senso di appartenenza ai colori biancoverdi, far sognare loro la maglia del Manduria. Coinvolgeremo i calciatori della prima squadra e dello staff tecnico in incontri programmati, porteremo le famiglie dei ragazzi allo stadio come in una sorta di partecipazione combinata. La nostra scuola calcio non sarà solo scuola calcio.”

Commenti

Mercato: Un giovane bomber per il Borgorosso Molfetta
Mercato: La Team Altamura conferma un difensore