Fuori dal Campo

Serena Tardiota (Delegata allo Sport di Leporano): 'Ripartiremo ancora più forti'

14.04.2020 19:44

DI ALESSIO PETRALLA

Un periodo buio per la nazione come del resto per tutto il mondo, per via di un virus invisibile che sta creando grande scompiglio e paura. L'Italia, grazie a sacrifici ed attenzione, ma soprattutto per quei grandi valori che sono rinati in questi giorni (solidarietà e amore) sta riuscendo a superare l'emergenza. Non sono tempi facilissimi neanche per lo sport e neanche per quello leporanese con la sempre attiva (in questo frangente da casa) Delegata allo Sport, Serena Tardiota che, a Tutto Sport Taranto, guarda con fiducia al prossimo futuro...: "In questo periodo inedito della storia non posso non evidenziare l'encomiabile lavoro che continua a svolgere la nostra Amministrazione Comunale così come ci tengo a ringraziare per gli enormi sacrifici fatti giornalmente la polizia, i carabinieri, la guardia di finanza, gli infermieri, i medici, le OSS e gli addetti alle pulizie: tutto ciò che stanno facendo è preziosissimo. Ovviamente, lo sport è fermo e sono dispiaciutissima perchè questo è e dev'essere motore di ogni cosa ed ha il compito di mettere adrenalina sia a chi lo pratica che a chi vi assiste le gare. Spero che questi mesi possano rappresentare importanti momenti di riflessione e che si possa ripartire con una nuova organizzazione e quindi una nuova normalità che ci possa far convivere, fino all'arrivo del vaccino, con il Coronavirus. Sono fiduciosa e convinta che l'emergenza passerà in fretta: ripartiremo, ancora, più forti. Sicuramente , cambierà il modo di rapportarsi e la routine della vita quotidiana. Una società che era basata sulle apparenze e sull'estetica adesso si trova a combattere con un virus invisibile e che di fatto non si vede: un vero paradosso. Ciò che ci salva, ora, è la riscoperta dei valori che si erano, via via, negli anni perduti: esiste una solidarietà a distanza, anche grazie ai telefonini che ci permettono di chiamarci e video chiamarci".

LE STRUTTURE: "Ovviamente, come Amministrazione Comunale, ci dovviamo sempre adattare ai parametri nazionali rispettando la tabella delle riaperture graduali. Il nostro palazzetto, al momento, è diventato centro operativo comunale della Protezione Civile che ringrazio per il lavoro encomiabile che sta svolgendo. Per una riapertura dobbiamo attendere che il Governo ci dia nuove direttive anche perchè, per adesso, è tutto in stand by".

LE SOCIETA': "A Leporano ci sono varie società molto serie ed importanti e tra queste due di pallavolo vale a dire la Vibrotek del Presidente Antonio Di Giuseppe e la VTT Comes del Presidente Umberto Mongelli. Sono due persone dal gran carisma e dalla tanta voglia di fare che riescono a trasmettere a tutti un grandissimo senso d'appartenenza e dei valori fondamentali che devono essere coltivati, anche, durante quest'emergenza. Auguro a queste società di riprendere subito a coltivare i loro ambiziosi progetti con tenacia, determinazione, forza e coraggio. Il mio è un messaggio di speranza verso chi pratica attività sportive nel nostro palazzetto: non devono mai arrendersi. Speriamo di tornare quanto prima a ripopolare la struttura così tanto amata da famiglie e bambini. Ci tengo a chiudere con una frase: Per vedere la stella (lo sport e gli sportivi) verso cui orientare la prua della nostra nave...(le strutture sportive)".

Si ringraziano:

 

 

Commenti

La Poesia Visiva di Fabio De Cuia e Antonella Mele a sostegno di un ospedale in Romania
Luciano Frascella: 'Campionati regionali? Ripresa o no ci sarebbero sempre polemiche'