Coppa Puglia / Coppa Italia

Coppa Puglia: Manduria e Castellaneta si aggiudicano i derby e sorridono

a cura di Fabrizio Izzo

18.01.2019 09:19

Immagine ZaccagniIl Castellaneta vince di misura al Pergolo di Martina contro i padroni di casa dell’Atletico. Gara inizialmente equilibrata, un legno per parte con l’Atletico più intraprendente e i valentiniani leggermente sotto tono. Anche la ripresa ha ricalcato gli stessi binari del primo tempo con la differenza che Favale al minuto 87, ben servito da Haka, con un diagonale è riuscito a trafiggere il portiere avversario e segnare il goal vittoria. Troppo poco tempo a disposizione dei padroni di casa per una reazione consistente e un Castellaneta che ha controllato la gara fino al triplice fischio. I biancorossi espugnano Martina e compiono un buon passo avanti nella conquista dei quarti di finale. Turn-over consistente da entrambe le parti, quasi obbligato per i Martinesi tra indisponibili e squalificati più per scelta da parte del Castellaneta in vista del tour de force tra campionato e Coppa. La gara ha mostrato la solidità dei biancorossi che hanno ottenuto il massimo con il minimo sforzo confermando di avere un impianto di gioco ed elementi di categoria superiore. L’Atletico Martina ha giocato la sua partita mettendo anche in apprensione gli avversari evidenziando comunque dei limiti dovuti all’assenza di determinati elementi. Return match al De Bellis di Castellaneta il 31 gennaio.

Il Manduria vince 5 a 1 contro il San Marzano e ipoteca il passaggio ai quarti di finale. Messapici che festeggiano i primi goal in biancoverde del novo acquisto Minelli che con una tripletta ha marchiato a fuoco la vittoria. Per il San Marzano la sconfitta poteva anche essere messa in preventivo ma non in una misura così larga. Il risultato pone il Manduria in posizione di estremo vantaggio nella partita di ritorno dove potrà permettersi, addirittura, di perdere per 3 a 0 passando comunque il turno. Al San Marzano nella gara di ritorno ci vorrebbe un vero miracolo per ottenere una qualificazione che appare molto difficile. Squadre rimaneggiate e turn-over per entrambi gli allenatori, un aspetto che è pesato maggiormente sui rossoblu in campo con molti Juniores. Prima rete al minuto 6 con Minelli che devia di testa un cross di Zaccaria. Alla mezzora il San Marzano trova il pareggio su rigore, assegnato per un fallo di mano in area di Calò, trasformato da Di Napoli. Replica immediata del Manduria con Arcadio che riporta in vantaggio i padroni di casa. In apertura di ripresa Minelli, al 53° e al 56°, fa poker e poi all’85° il colpo di genio di Riezzo che quasi da centrocampo con un gran tiro batte il portiere avversario, fuori dai pali. Vittoria meritata per i messapici e San Marzano spazzato via probabilmente dai due goal a freddo ad inizio ripresa. Gara di ritorno al Casilini di San Marzano tra quattordici giorni.

Commenti

Pugilistica Taranto, il presidente resta Michele Vestito
Basket | C Gold - Castellaneta, che spreco! Taranto manca il guizzo